Bonus di 1500 euro
ai dipendenti terremotati

SOLIDALI - La famiglia Mattioni, fondatrice di Fertitecnica Colfiorito, ha donato personalmente la somma ai lavoratori dei suoi due stabilimenti di Colfiorito e di Montecassiano
- caricamento letture

Ivano e Luca Mattioni

Ivano e Luca Mattioni

 

I dipendenti della Fertitecnica Colfiorito hanno ricevuto in dono dall’azienda 1.500 euro netti ciascuno: un modo per offrire loro, dopo il terremoto, “un pizzico di serenità e tranquillità”. È solo una delle iniziative che la storica impresa, leader nel mercato italiano di legumi e cereali, ha messo in campo per essere vicina a collaboratori, fornitori e territorio colpiti dal sisma. La famiglia Mattioni,  fondatrice di Fertitecnica Colfiorito nel 1984, ha donato personalmente i 1.500 euro ai singoli dipendenti dei suoi due stabilimenti, Colfiorito (circa 90 dipendenti) e di Montecassiano. “I nostri collaboratori, molti dei quali provengono dai paesi più colpiti dal terremoto, non sono mancati al lavoro nemmeno un giorno, nonostante qualcuno non avesse più una casa e spesso nemmeno gli abiti” hanno sottolineato Ivano Mattioni e il figlio Luca.

fertitecnica

La famiglia Mattioni con i sindaci di Camerino e Pievebovigliana, Gianluca Pasqui e Sandro Luciani, Alessio Miliani, direttore operativo, Federico Gallina di Confindustria Umbria e Nello Perla, presidente della Cooperativa Lenticchie di Castelluccio Igp



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X