Assalto alle Poste,
fanno esplodere il bancomat

MORROVALLE - Un boato nella notte ha svegliato Trodica. Preso di mira l'ufficio in via Dante Alighieri. I ladri erano in due, arrivati a bordo di una Fiat Punto rubata e poi abbandonata sul posto. Un residente: "Sono sceso in strada e con un tubo dell'acqua ho spento le prime fiamme". Bottino nullo, le banconote si sono macchiate e in parte sono andate distrutte dall'esplosione. Indagano i carabinieri
- caricamento letture
Le Poste di Trodica dopo l'esplosione

Le Poste di Trodica dopo l’esplosione

 

La vetrata distrutta dopo l'esplosione

La vetrata distrutta dopo l’esplosione

 

di Marina Verdenelli

(foto Federico De Marco)

Colpo nella notte alle Poste, i ladri fanno esplodere lo sportello del bancomat. Un boato, attorno alle 2, ha svegliato la frazione di Trodica, a Morrovalle. Preso di mira l’ufficio postale in via Dante Alighieri. La deflagrazione, provocata con acetilene, ha distrutto la vetrata del locale. Ingenti i danni. Nell’esplosione le banconote custodite all’interno si sono macchiate di blu perché si è attivato il sistema contro furti e rapine. Due le cassette contenente il denaro e presenti all’interno del bancomat. Una è andata distrutta dalle fiamme e la seconda è rimasta sul luogo con le banconote macchiate e quindi inutilizzabili dai banditi che sono andati via a mani vuote. I ladri era due e sono arrivati a bordo di una Fiat Punto nera rubata nella notte a Porto Sant’Elpidio e poi abbandonata davanti all’ufficio subito dopo il colpo. Hanno accostato vicino allo sportello bancomat e poi hanno immesso il gas, acetilene, che ha causato l’esplosione. Trovate anche tracce di un liquido infiammabile. «Stavo dormendo – racconta un residente, tra i primi a scendere in strada – quando ho sentito un grande botto. Mi sono affacciato dalla finestra e ho visto un’auto che partiva. C’era tanto fumo e si è incendiata della plastica. Sono sceso di sotto e mentre chiamavo i carabinieri e i vigili del fuoco ho preso un tubo con l’acqua per spegnere le fiamme. Tutti i vicini sono scesi in strada per lo spavento. Avevano timore che si trattasse di un appartamento». Sul posto sono arrivati i vigili del fuoco di Civitanova e i carabinieri. Sono al vaglio dei militari le telecamere della zona. I banditi dopo il colpo sono fuggiti a bordo di un’auto scura. Distrutti gli interni dell’ufficio postale che oggi rimarrà chiuso. I militari stanno sentendo i residenti della zona per cercare elementi utili alle indagini. L’esplosione al bancomat di Trodica segue quello avvenuto a gennaio, sempre ai danni di un ufficio postale, a Treia (leggi l’articolo).

 

(Servizio aggiornato alle 12,30)

L'auto usata per il colpo

L’auto usata per il colpo

assalto poste bancomat trodica (1)

esplosione bancomat poste Trodica 3

Il capitano dei carabinieri della Compagnia di Civitanova Enzo Marinelli sul posto dopo l'esplosione

Il capitano dei carabinieri della Compagnia di Civitanova Enzo Marinelli sul posto dopo l’esplosione

esplosione bancomat Trodica 4

Il liquido blu che ha macchiato le banconote

Il liquido blu che ha macchiato le banconote

Le banconote macchiate di blu

Le banconote macchiate di blu

bancomat poste trodica (4)

assalto poste bancomat trodica (2)

esplosione bancomat Trodica 8

esplosione bancomat Trodica 9

esplosione bancomat Trodica 11

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X