Anatocismo, Unicredit condannata:
suolificio avrà 140mila euro

SENTENZA - Il tribunale di Fermo ha disposto il risarcimento per la Nuova Linea srl. La banca avrebbe applicato tassi superiori alla soglia stabilita dalla legge e interessi usurari
- caricamento letture

unicredit

 

Il tribunale di Fermo ha condannato l’Unicredit a risarcire la Nuova Linea srl, suolificio di Montegranaro, per oltre 140mila euro per aver applicato interessi ultralegali, anatocistici e usurai oltre a spese e commissioni al massimo dello scoperto non pattuite in maniera chiara e dettagliata.
Nuova Linea, assistita dall’avvocato Renzo Merlini, aveva aperto due conti correnti con la filiale di Fermo della Banca di Roma e con la filiale di Civitanova della Rolo Banca, oggi entrambe Unicredit. Alla chiusura, in seguito ad una verifica dei tassi di interesse applicati, l’azienda ha nominato un consulente che ha verificato diverse irregolarità. La consulenza tecnica disposta dal tribunale ha verificato difformità rispetto alle pattuizioni contrattuali per diversi trimestri e il superamento dei tassi soglia in 16 trimestri su 23. Di conseguenza il Ctu ha riclassificato l’intero rapporto, condannando Unicredit a pagare al suolificio 142.500 euro. Secondo la sentenza del tribunale di Fermo a firma del giudice Maura Diodato, sul conto corrente della società sarebbero state commesse numerose violazioni che configurerebbero l’anatocismo bancario e l’usura.

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-

Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X