Furto e fuga contromano,
una cagnolina incastra il ladro

CIVITANOVA - Denunciato un marocchino di 29 anni che martedì sera si è reso protagonista di una pericolosa fuga che si è conclusa con un incidente. L'uomo è fuggito lasciando in auto il suo cane. I carabinieri sono risaliti a lui grazie al microchip della bestiola
- caricamento letture
Il cagnolino all'interno dell'Alfa

La cagnolina all’interno dell’Alfa

 

di Laura Boccanera

Contromano in corso Vittorio Emanuele, trovato e denunciato l’autore del furto e della pericolosa fuga di martedì notte (leggi l’articolo). Si tratta di un marocchino di 29 anni che ha anche abbandonato nell’auto una cagnolina. E proprio la piccola meticcia è stata la chiave per risalire all’identità dell’uomo. I carabinieri della Compagnia di Civitanova hanno rintracciato ieri pomeriggio a Civitanova il responsabile della folle corsa dell’altra notte, quando il marocchino per sfuggire ai militari è salito a bordo di un’Alfa rubata tempo prima a Lido di Fermo e ha percorso corso Vittorio Emanuele terminando la sua corsa contro quattro veicoli.

fuga dai carabinieri - schianto corso vittorio emanuele - civitanova (7)

L’auto si è schiantata in corso Vittorio Emanuele

I carabinieri gli stavano dietro da giorni, da quando avevano preso in custodia la cagnolina. La piccola meticcia, di nome Linda, è stata la chiave per risalire al ladro. Il microchip lo ha inchiodato e i militari lo hanno cercato per qualche giorno, appostandosi anche vicino al canile nella speranza che il 29enne fosse andato a riprendere il cane. Poi ieri sera i carabinieri l’hanno scovato in un appartamento abbandonato del borgo marinaro. Assieme a lui un 47enne tunisino presente martedì notte all’interno della vettura rubata. Entrambi sono stati segnalati alla procura per l’espulsione. Denunciato per ricettazione e resistenza a pubblico ufficiale il marocchino, contestata solo la ricettazione al tunisino. Linda, la cagnolina del ladro si trova ora nel canile comunale, già il mese scorso era stata catturata dall’accalappiacani e poi riconsegnata al padrone. Ora sarà assistita e curata per 60 giorni, poi per lei si aprirà la possibilità dell’adozione dopo le mille peripezie passate.

L'intervento dei carabinieri l'altra notte

L’intervento dei carabinieri l’altra notte



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 1
Elezioni =