Scacco allo spaccio ai Giardini Diaz,
trovata droga: tre arresti

MACERATA - Task force della polizia oggi pomeriggio: blitz nel parco cittadino. In manette un 20enne maceratese, un pakistano e un afghano. Sequestrato un etto e mezzo di hashish
- caricamento letture
operazione antidroga giardini diaz (3)

L’operazione antidroga

Soldi e stupefacente sequestrato

Soldi e stupefacente sequestrato

 

di Gianluca Ginella

Operazione lampo ai Giardini Diaz di Macerata: la polizia circonda il parco, due persone finiscono in manette perché trovate con un etto di hashish, poco più tardi una terza persona è stata arrestata in seguito ad una perquisizione a casa. E’ stata una vera task force della polizia quella di oggi pomeriggio a Macerata. Sono stati eseguiti controlli e perquisizioni dagli agenti delle Volanti, del Reparto prevenzione crimine di Macerata (diretto dal commissario capo Sandro Tommasi, impegnato in prima persona nelle operazioni) e con poliziotti arrivati in supporto da Perugia e con i cinofili di Ancona. Quella di oggi segue una serie di operazioni dell’Ufficio prevenzione crimine della questura di Macerata, che sono iniziate da alcune settimane.

operazione antidroga giardini diaz (1)Nel pomeriggio gli agenti hanno prima fatto visita alle agenzie di scommesse, dove hanno trovato modesti quantitativi di marijuana. Poi i poliziotti del questore Giancarlo Pallini, hanno raggiunto i Giardini Diaz. Il parco principale cittadino è stato circondato da numerosi agenti e cani cinofili. Una ragazza australiana, in Italia con il programma di studi Erasmus, è stata trovata mentre consumava una dose di marijuana. La giovane non ha fatto in tempo a disfarsi dello stupefacente ed è stata segnalata alla prefettura come consumatore di droga. Nel parco al momento del blitz c’erano anche un pakistano e un afghano che alla vista dei poliziotti hanno cercato di fuggire gettando un etto e mezzo di hashish.

Giancarlo Pallini questore Macerata_Foto LB (1)

Il questore Giancarlo Pallini

I poliziotti gli sono corsi dietro e li hanno bloccati. In manette sono finiti un pachistano di 22 anni, Muhammad Asim Mazhar, e un 29enne afghano, Akbar Khan Tarakhail. Entrambi si trovano agli arresti domiciliari. Contemporaneamente gli uomini della sezione Antidroga della Squadra mobile in collaborazione con gli agenti delle volanti hanno eseguito una perquisizione a casa di un giovane di 20 anni, che vive nella frazione di Sforzacosta di Macerata. Il giovane, Mattia Romagnoli, è stato arrestato dopo che nella sua casa è stato trovato mezzo etto di hashish, un bilancino di precisione e alcune centinaia di euro. Il giovane, assistito dagli avvocati Alessandro Marcolini e Raffaele Belogi, probabilmente già domani mattina sarà in tribunale per la convalida dell’arresto.

Il procuratore Giovanni Giorgio proprio oggi si è complimentato con carabinieri e polizia per gli arresti degli ultimi giorni.

Il dirigente dell'Ufficio prevenzione Sandro Tommasi

Il dirigente dell’Ufficio prevenzione crimine, Sandro Tommasi. Ha partecipato in prima persona alle operazioni di controllo di oggi

«A loro va il mio apprezzamento per le attività di contrasto allo spaccio, per l’arresto di ieri dei carabinieri di Civitanova (quello del barista trovato con 2 etti di cocaina, ndr) e per quelli eseguiti in questi giorni dalla questura di Macerata».

(Servizio aggiornato alle 22,15)

 

 

 

 

 

 

operazione antidroga giardini diaz (2)

operazione antidroga giardini diaz (5)

operazione antidroga giardini diaz (4)

L'avvocato Alessandro Marcolini

L’avvocato Alessandro Marcolini



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =