Addio all’archeologa
Giovanna Maria Fabrini
E’ stata a lungo docente a Unimc

MACERATA - Si è spenta oggi pomeriggio a 67 anni, aveva iniziato la sua carriera con gli scavi a Cartagine. Ha formato due generazioni di studiosi d'antichi reperti
- caricamento letture
giovanna maria fabrini

Giovanna Maria Fabrini

 

Ha formato due generazioni di archeologi maceratesi, Giovanna Maria Fabrini: oggi si è spenta a 67 anni dopo una lunga malattia. Docente di Unimc, nel corso della sua carriera si è occupata di scavi a Cartagine e Creta. Nata in Umbria e da sempre vissuta a Macerata, Fabrini è stata docente di Archeologia classica dell’università di Macerata fino al 2013. E’ stata allieva del noto archeologo Antonino Di Vita e con lui ha realizzato il suo primo scavo a Cartagine, dal 1973 al 1976. Da allora è iniziata una lunga carriera all’università di Macerata, dove, tra gli altri incarichi, è stata direttrice fino al 2011 del dipartimento di Scienze archeologiche e dell’antichità. Conosciuta per l’impegno e la passione per gli studi archeologici, ha diretto gli scavi nel sito romano di Gortina, a Creta, e nel parco archeologico di Urbs Salvia, lasciando poi il testimone al suo allievo, il professor Roberto Perna. È lui a ricordarla, per «la sua coerenza e senso del dovere – dice Perna, docente di Archeologia classica a Unimc – Una maestra non solo per me ma anche per tanti archeologi di Macerata che si sono formati sulle ricerche che lei ha avviato. Grazie al suo lavoro Macerata è uno dei centri principali per gli studi archeologici. Provo per lei un debito professionale e morale unico. Se riusciamo a fare questo lavoro, con riconoscimenti anche internazionali, è grazie al suo impegno nel raccogliere l’eredità importante di Di Vita e di formare due generazioni di archeologi». Anche il rettore di Unimc Luigi Lacchè esprime «grande cordoglio per la scomparsa della professoressa Fabrini. Ha dato un contributo importante allo sviluppo dell’archeologia e dell’antichistica maceratese». I funerali, che ancora non sono stati fissati, dovrebbero tenersi venerdì mattina a Macerata. Fabrini lascia il marito Luciano, i figli Paolo e Federica e quattro nipoti.

(Fe. Nar.)

 

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X