Volpe uccisa,
era la mascotte di Gagliole

L'animale, diventata una piacevole presenza in centro storico, era scomparsa da venti giorni
- caricamento letture
La volpe di Gagliole nella foto di Roberto Mosconi

La volpe di Gagliole nella foto di Roberto Mosconi

di Monia Orazi

Da mascotte del paese, a trofeo di caccia, imbalsamata in un salotto. Sarebbe questo il triste destino della volpe beniamina degli abitanti di Gagliole, avvistata regolarmente nel piccolo paese sin dall’anno scorso (leggi l’articolo). Il piccolo animale si faceva regolarmente vedere in giro, passeggiava per le vie del paese e spesso si rannicchiava al sole, sulla piazzetta del comune e a volte anche di notte. Era diventata una presenza piacevole e familiare soprattutto per gli anziani residenti del centro storico, che si erano molto affezionati a lei. Qualcuno le dava dei bocconi da mangiare, lei si lasciava avvicinare dalle persone, abituandosi sempre di più alla presenza umana. Qualcuno le ha dato un nome, è diventata Aime per tutti. Per vederla, raccontano i gagliolesi, venivano anche da fuori, tante famiglie con bambini si facevano fotografare con lei, turisti da da Ancona, Gubbio e dalla vicina Umbria. Ogni giorno non mancava di fare la sua visita in paese, ormai da una ventina di giorni non si vedeva più in giro, in tanti si sono chiesti che fine avesse fatto. Voci raccolte in paese, da persone differenti, indicano che sarebbero stati dei cacciatori della zona ad ucciderla, uno di loro avrebbe detto pubblicamente di volerla imbalsamare e tenersela come trofeo. La notizia ha subito fatto il giro del piccolo comune, causando sdegno e sconcerto. Ad ucciderla sarebbero stati alcuni colpi di fucile, fuori dall’abitato del paese. “Mi dispiace moltissimo sapere che la volpe non c’è più, non dava fastidio a nessuno, per noi era una mascotte, si era integrata come un normale cane”, commenta il sindaco Mauro Riccioni.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =