Blitz all’Hotel House,
un arresto e 4 fermi
Sequestrate bombole di gpl

PORTO RECANATI – In manette un pakistano evaso dai domiciliari. Dal quarto piano, dove era residente, è stato trovato all'ottavo a casa di amici. Altri quattro connazionali sono stati portati in questura per accertamenti. In azione anche i cani antidroga
- caricamento letture
Il blitz all'Hotel House con i cani antidroga

Il blitz all’Hotel House con i cani antidroga

 

In azione anche i cani antidroga

In azione anche i cani antidroga

 

(foto Federico De Marco)

Un pakistano evaso dai domiciliari arrestato, quattro connazionali senza permesso di soggiorno fermati per accertamenti insieme ad altri quattro stranieri (tra cui ci sarebbero tre giovani donne che si prostituivano), e 30 bombole di gpl sequestrate per motivi di sicurezza. E’ il bilancio del nuovo blitz all’Hotel House scattato questa mattina a Porto Recanati. Il pakistano era in un piano diverso rispetto alla sua abitazione, irreperibile da giorni. Tutte le forze dell’ordine in campo per un totale di 50 uomini: polizia, carabinieri, guardia di finanza con l’aiuto dei cani antidroga, corpo forestale, polizia provinciale, polizia municipale, vigili del fuoco e personale dell’Asur sono tornati nel palazzone multietnico a 15 giorni dall’ultima volta (leggi l’articolo). Il maxi controllo, che rientra nei dispositivi di sicurezza disposti dal prefetto Roberta Preziotti dopo i fatti di Parigi, è scattato alle 8  e si è concentrato tra il quinto e l’ottavo piano. A dirigere il servizio il capo della divisione anticrimine della questura di Macerata Andrea Innocenzi. All’ottavo piano i carabinieri, diretti dal capitano della Compagnia di Civitanova Enzo Marinelli, hanno arrestato un pakistano di 35 anni. L’uomo era evaso dai domiciliari, doveva scontare una pena per spaccio di droga (la squadra mobile lo aveva arrestato mesi fa), ed era irrintracciabile da giorni. Residente al quarto piano è stato trovato all’ottavo, in un appartamento di amici.

 

controlli hotel house (5) vdf bombole

I vigili del fuoco portano via le bombole gpl sequestrate

Per lui sono scattate le manette ed ora verrà portato in carcere per disposizione della Corte d’appello. Il blitz è proseguito con il controllo delle generalità e dei contratti di affitto di tutti i residenti trovati nei piani indicati. Settanta le abitazioni passate al setaccio, 165 le persone controllate. Quattro pakistani non hanno fornito il permesso di soggiorno e sono stati fermati e portati in caserma sempre dai carabinieri per approfondire la loro posizione e verificare se sono clandestini. Sono in corso i controlli con le impronte digitali. Altri quattro stranieri sono stati portati in questura. Negli appartamenti controllati sono state rinvenute più bombole a gpl rispetto alle quantità consentite dalla legge (molte erano tenute sui balconi) così per 45 è scattato il sequestro e la consegna ai vigili del fuoco. Rinvenuti anche diversi borsoni nell’androne, abbandonati all’arrivo delle forze dell’ordine.

Redazione CM

(Servizio aggiornato alle 14,25)

controlli hotel house (15) senza permesso di soggiorno

I carabinieri portano via i quattro pakistani fermati senza permesso di soggiorno

 

Il blitz di questa mattina all'Hotel House

Il blitz di questa mattina all’Hotel House

Il capitano Enzo Marinelli della Compagnia dei carabinieri di Civitanova

Il capitano Enzo Marinelli della Compagnia dei carabinieri di Civitanova

La polizia all'Hotel House

La polizia all’Hotel House

 

Andrea Innocenzi, dirigente della divisione Anticrimine della questura di Macerata

Andrea Innocenzi, dirigente della divisione Anticrimine della questura di Macerata

controlli hotel house (7) gdf

 

Una delle bombole sequestrate

Una delle bombole sequestrate

controlli hotel house (3)

I borsoni trovati all’Hotel House

controlli hotel house (2) vdf bombole

I carabinieri all'Hotel House

I carabinieri all’Hotel House

macchina perquisita hotel house

hotel house operazione



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X