Il Pd punta a superare le divisioni
Settimio Novelli è il nuovo segretario

POLITICA - L'assemblea provinciale del partito riunita a Corridonia ha trovato l'intesa sulla candidatura dell'ex sindaco di Apiro. Con 59 voti ha avuto la meglio su Mucci che si era autoproposto
- caricamento letture
conferenza PD all'hotel grassetti elezione segretario novelli foto ap 22

Settimio Novelli, neo segretario provinciale Pd

Francesco Comi

Francesco Comi

di Gabriele Censi

(Foto di Andrea Petinari)

Il  Partito Democratico della provincia di Macerata prova a ripartire da Settimio Novelli, 52enne, di Apiro dove è stato sindaco per 10 anni. E’ lui il nuovo segretario che l’assemblea ha eletto stamattina con 59 voti su 84 partecipanti (23 voti a Mucci, una scheda nulla e un non votante). Erano 98 i delegati aventi diritto dopo lo storno di 12 membri  decaduti per non aver rinnovata l’iscrizione, quindi è stata una partecipazione massiccia, per un’assemblea convocata in piena estate dal segretario regionale. Francesco Comi  l’ha introdotta ripercorrendo il percorso che ha seguito le dimissioni di Teresa Lambertucci: «Spettava al presidente dell’assemblea Francesco Vitali  la convocazione entro 15 giorni ma eravamo nel pieno della campagna elettorale regionale ed abbiamo concordato di rinviare prendendoci del tempo per cercare un percorso condiviso di un adempimento non scontato e che ha un valore politico».  Poi a fine assemblea con soddisfazione: «Pochi  si aspettavano che saremmo riusciti a superare le nostre divergenze e molti immaginavano che oggi non saremmo riusciti a trovare una soluzione. L’elezione del nuovo segretario provinciale a larga maggioranza è di buon auspicio per il futuro, che il gruppo dirigente vuole costruire insieme. Settimio Novelli, ex sindaco di Apiro, uomo di esperienza politico-amministrativa, persona umile e pragmatica, è l’uomo giusto per guidare e riunire il partito in questo momento difficile».

conferenza PD all'hotel grassetti elezione segretario foto ap 8La prescrizione statutaria ricordata da Comi,  delle conseguenze di una non elezione oggi del nuovo segretario,  ovvero la convocazione di un congresso entro 15 giorni (il 10 agosto) ha aggiunto motivazioni ai delegati. Gli incontri svolti in questi giorni dal tavolo per ricostruire il nuovo partito provinciale hanno dunque prodotto la candidatura unitaria di Settimio Novelli anche se i numeri e gli interventi ascoltati hanno messo in evidenza come sono ancora aperte le lacerazioni interne seppure da tutti biasimate.  C’è dunque molto da lavorare per il neo segretario che prende un partito con il peggiore risultato elettorale della regione e solo 1800 iscritti.

conferenza PD all'hotel grassetti elezione segretario novelli foto ap 24Novelli già dalla prossima settimana si metterà al lavoro per la nuova segreteria: “Sarà una svolta chiara, decisa e forte. Non epocale ma normale. Dobbiamo essere un partito normale. Un partito più vicino al territorio, agli enti locali e ai circoli, con particolare attenzione ai giovani, che vanno formati e accompagnati perché siano pronti a fare un salto di qualità e a ricoprire ruoli importanti. Dobbiamo essere bravi a stare al passo, nella nostra comunità, con il ritmo di rinnovamento e ammodernamento della politica nazionale».  Poi ringrazia Mucci e Marinelli lasciando intendere un loro coinvolgimento nella squadra. Sui temi concreti la sua elezione fa virare il partito verso un’accelerazione del passaggio alla nuova Provincia. Dunque tempi stretti per Antonio Pettinari e la sua giunta.  Un dibattito che il senatore Morgoni  e il capogruppo al consiglio Provinciale Massimo Montesi  avevano sollecitato nei loro interventi con diverse posizioni.

conferenza PD all'hotel grassetti elezione segretario foto ap 20L’assemblea dopo e anche durante l’introduzione di Comi ha avuto momenti concitati e si è aperta con il presidente Francesco Vitali  che ha reso note le tre candidature ufficiali: Andrea Marinelli, Domenico Mucci e Settimio Novelli. Quindi la parola è andata a loro prima di aprire il dibattito e il seggio elettorale. Marinelli ha spiegato il senso della propria iniziativa convergendo su Novelli: «Mi sono candidato con lo scopo di trovare un ampio consenso, sono soddisfatto del percorso unitario compiuto dal tavolo che ha portato a questa partecipazione, quindi ritengo sia doveroso e deontologico che io ritiri la mia candidatura».

Domenico Mucci

Domenico Mucci

Mucci accende invece l’assemblea con parole infuocate: «Avrei voluto conoscere il programma di Novelli, non mi sembra un percorso così democratico, i militanti non sempre vengono ascoltati. Dopo la mia candidatura ho ricevuto anche velate minacce, la stampa viene usata come arma di distruzione». Poi sdrammatizza un po’ ricordando i suoi trascorsi: «Ho militato nel Pdup, vorrei mettere un trattino, aggiungendo al Pd l’inglesismo Up per dire alzati e cammina».

Novelli si presenta come uomo concreto: «Non servono molte parole bisogna dare risposte urgenti  sui temi caldi come la sanità, i servizi sociali, i rifiuti, il lavoro. Dobbiamo riconquistare la fiducia degli elettori con l’unità, la coesione, la lealtà ed una squadra che operi in sintonia. Aprire il partito anche ai non iscritti e non lasciare soli i circoli. Sono un uomo libero e non devo rendere conto a nessuno. Credo nel processo di rinnovamento di Renzi».

Irene Manzi

Irene Manzi

Poi tocca a Irene Manzi che invita al dialogo con le forze produttive e le istituzioni locali  e solleva  il tema delle risorse: «“Servono iscrizioni,  ma anche altre forme finanziamento perché senza fondi non si possono fare iniziative politiche».

Da Mario Morgoni arriva la sollecitazione a tenere conto del contesto nazionale ma si dichiara insoddisfatto del percorso svolto: «L’unità è solo un  auspicio, non c’è ancora. Avevo proposto una figura di forte autorevolezza come quella del sindaco di Recanati Francesco Fiordomo, ma ci sono state ostilità pregiudiziali. Il partito è ancora prigioniero di pulsioni correntizie. Il problema del tempo è una motivazione ipocrita visto che Novelli ha un’attività professionale. A lui chiediamo come primo compito di svincolarsi dall’abbraccio delle correnti a partire da una innovativa segreteria».

Angelo Sciapichetti

Angelo Sciapichetti

L’assessore regionale Angelo Sciapichetti definisce quella di oggi un’occasione storica: «Le divisioni del partito risalgono alla notte dei tempi , è il momento della chiarezza. Per essere una comunità dobbiamo riscoprire il valore dell’amicizia».  Interviene anche il vicesindaco di Civitanova Giulio Silenzi che usa la canzone di Mercedes Sosa “Todo cambia” slogan di Futura  per definire la situazione: «Siamo dentro una crisi generale del partito liquido. Il populismo sta prendendo tutti. Serve coerenza tra annunci e fatti. Oggi voto Novelli ma lo aspetto alla prova dei fatti. La Lambertucci annunciò una direzione a settimana, mi sarei accontentato di 20 giorni. Su Fiordomo è palese l’incompatibilità tra rappresentante delle istanze di un Comune e quelle di un intero territorio. Auguro al nuovo segretario di essere più renziano e avere il coraggio delle scelte»

 

Il senatore Mario Morgoni

Il senatore Mario Morgoni

 

conferenza PD all'hotel grassetti elezione segretario foto ap 33

conferenza PD all'hotel grassetti elezione segretario presidente foto ap 13

Francesco Vitali

 

conferenza PD all'hotel grassetti elezione segretario foto ap 27

conferenza PD all'hotel grassetti elezione segretario foto ap 20

conferenza PD all'hotel grassetti elezione segretario foto ap 6

conferenza PD all'hotel grassetti elezione segretario foto ap 7

Cesare Martini, sindaco di San Severino

conferenza PD all'hotel grassetti elezione segretario foto ap 28

conferenza PD all'hotel grassetti elezione segretario presidente foto ap 18

conferenza PD all'hotel grassetti elezione segretario micucci foto ap 35

Francesco Micucci, consigliere regionale

conferenza PD all'hotel grassetti elezione segretario marinelli foto ap 19

conferenza PD all'hotel grassetti elezione segretario lorenzo montesi foto ap 36

Lorenzo Montesi, segretario provinciale Giovani Democratici

conferenza PD all'hotel grassetti elezione segretario foto ap 27

conferenza PD all'hotel grassetti elezione segretario foto ap 20

conferenza PD all'hotel grassetti elezione segretario foto ap 10

 

conferenza PD all'hotel grassetti elezione segretario foto ap 5



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X