Via per Almirante,
Ruggeri: “Puzza di fascismo”
Muscolini: “Solo provocazione”

TOLENTINO - Dopo il Pd, insorgono anche i due esponenti di sinistra che criticano la proposta di Francesco Pio Colosi dei Fratelli d'Italia
- caricamento letture
Ambra Ruggeri, candidata di Altre Marche Sinistra Unita alle regionali

Ambra Ruggeri,  Altre Marche Sinistra Unita alle regionali

di Marco Cencioni

Intitolare una via di Tolentino a Giorgio Almirante, monta la polemica dopo la proposta lanciata dal capogruppo consiliare di Fratelli d’Italia Francesco Colosi (leggi l’articolo). Dopo la netta presa di posizione dei rappresentanti del partito democratico, arrivano le critiche di Ambra Ruggeri – esponente di Altre Marche-Sinistra Unita e partito Comunista di Tolentino – e Roberto Muscolini – segretario provinciale di Rifondazione Comunista – Sinistra Unita – che esprimono il loro secco rifiuto. «E’ un’idea destinata a far discutere come già accaduto a Civitanova – afferma Ambra Ruggeri – In casi di questo tipo si può appartenere a due categorie di persone: quella della minoranza silenziosa che non ha più nulla da dire e aspetta non si sa cosa oppure a quella degli urlatori contrari. Io non sento di appartenere a nessuna delle due. In Italia infatti la linea più breve tra due punti è l’arabesco. Viviamo in una rete d’arabeschi e la stupidità ha fatto progressi enormi – sottolinea Ruggeri – Grazie ai mezzi di comunicazione, non è più nemmeno la stessa, si nutre di altri miti e si vende bene, ha ridicolizzato il buon senso, spande odio, scontro e violenza intorno a sé. La propaganda comincia dove finisce il dialogo e nello “stupidario” essenziale per passare osservati in società ecco che arriva la proposta-battaglia per scatenare una piccola guerra per il nome di una strada, nel nome di Almirante». La Ruggeri afferma che «spesso, ci si batte per un’idea non avendone altre» e per descrivere la proposta che, a suo avviso, «puzza di fascismo» decide di usare le parole dello scrittore Ennio Flaiano: «Il fascismo conviene ancora oggi agli italiani perché è nella loro natura e racchiude le loro aspirazioni, esalta i loro odi, rassicura la loro inferiorità. Il fascismo è demagogico ma padronale, retorico, xenofobo, odiatore di culture, spregiatore della libertà e della giustizia, oppressore dei deboli, servo dei forti, sempre pronto a indicare negli “altri” le cause della sua impotenza o sconfitta. Il fascista è disposto a tutto purché gli si conceda che lui è il padrone».

Roberto Muscolini, il segretario provinciale di Rifondazione

Roberto Muscolini, segretario provinciale di Rifondazione Comunista – Sinistra Unita

Critico ma per motivazioni sostanzialmente differenti il segretario provinciale di Rifondazione Comunista, Roberto Muscolini : «Le ultime uscite dell’amministrazione comunale di Tolentino, riguardanti la toponomastica, danno la sensazione che di tutto si vuol parlare, tranne che dell’essenziale – afferma –  In un momento in cui la crisi economica non accenna a passare, in cui le misure della giunta Pezzanesi sembrano improntate più sulla ripicca che non su una progettualità adeguata alle esigenze dei cittadini, la proposta di intitolare una via ad Almirante nella città dei martiri di Montalto, è una provocazione bella e buona, utile solo per ritagliare qualche attimo di notorietà per chi l’ha promossa, oltre ad essere una utile arma di distrazione di massa, al fine evitare di rendere conto ai cittadini delle scelte adottate da questa giunta». Muscolini, infatti, sottolinea: «Vorremmo sapere, a questo proposito, e solo a titolo di esempio, quali siano gli intendimenti dell’amministrazione riguardo la politica di investimenti che l’Assm intende realizzare, viste le critiche legittime che alcuni soci hanno avanzato nelle settimane scorse, oppure se intende ancora perseverare nella vicenda dell’asilo Green, o ancora come intende difendere l’ospedale cittadino dai tagli che si intravedono nel futuro, per rispettare quel Fiscal Compact che anche FI e AN hanno entusiasticamente votato in parlamento. Ecco, di questo ci piacerebbe sentir parlare – conclude –  e non di sciocchezze che rischiano di riaprire ferite che sono ancora vive nel corpo vivo della città».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 1
Civitanova = 
Elezioni =