Pd, Teresa Lambertucci si autosospende:
“Non posso garantire l’obiettività
richiesta ora dal partito”

La decisione maturata dopo le numerose indicazioni dei circoli per le elezioni regionali è stata comunicata oggi durante un incontro della segreteria regionale: "Domani la presenterò alla segreteria provinciale"
- caricamento letture
Teresa Lambertucci, segretario provinciale Pd

Teresa Lambertucci, segretario provinciale Pd

Teresa Lambertucci si autosospende dalla segreteria provinciale del Pd e si mette a disposizione del partito per la campagna elettorale regionale. La decisione, maturata in seguito alle numerose indicazioni date dei circoli provinciali dopo le consultazioni terminate ieri è stata discussa oggi durante la riunione con la segreteria regionale che si è tenuta prima del direttivo del Pd Ancona. «Mi autosospendo  – dice Teresa Lambertucci – perché non avrei avuto l’obiettività necessaria per la sintesi richiesta al segretario dal partito in questa fase. Domani presenterò la mia autosospensione alla segreteria provinciale e valuteremo il programma in vista dell’assemblea regionale in programma il 2 aprile». Nel corso dell’incontro della direzione regionale il segretario Francesco Comi ha proposto un calendario per l’approvazione delle liste. Entro il 30 marzo le assemblee provinciali dovranno approvare la proposta delle liste provinciali, l’assemblea regionale si riunirà quindi per l’approvazione definitiva il 2 aprile. Nel corso dell’incontro a cui era presente anche il gruppo consiliare regionale del Pd Comi è tornato a chiedere le dimissioni del governatore uscente Gian Mario Spacca, candidato per la coalizione di Marche 2020 ed Area Popolare. Noi abbiamo contribuito ad eleggere il presidente, lo abbiamo sostenuto con la nostra lista – ha ribadito Comi – Se lui intende davvero candidarsi con il centrodestra dovrebbe avere il coraggio e la decenza di dimettersi, dovrebbe farlo per dignità». Un ulteriroi appello poi alla coalizione: «Rivolgiamo all’Udc il nostro ulteriore appello a stare con noi, non c’è più tempo da perdere».

Oltre a quello di Teresa Lambertucci, i nomi che hanno ricevuto il maggior numero di indicazioni dai circoli provinciali per la canndidatura a consigliere regionale sono stati quelli di Angelo Sciapichetti, Antonella Ciccarelli, Daniele Salvi e Paolo Teodori (leggi l’articolo).



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X