Civitanova, pronto soccorso in tilt
“Mia nonna 36 ore su una barella”

CAOS SANITÀ - La denuncia da parte di un' utente che ieri sera attorno alle 21 ha trovato la struttura in sovraffollamento. Una quindicina i degenti stipati sul corridoio e circa dieci quelli in una stanza comune. "Il depotenziamento dei reparti crea questi disservizi"
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
L'ospedale di Civitanova

L’ospedale di Civitanova

di Laura Boccanera

«Mia nonna è stata per 36 ore su una barella del pronto soccorso, sembrava una scena di quelle che si vedono in tv». Ospedale di Civitanova sotto sforzo ieri sera quando al pronto soccorso i pazienti in attesa erano così tanti che si è reso necessario il collocamento lungo il corridoio per i casi meno gravi. Attorno alle 21, erano una quindicina i degenti stipati sul corridoio e circa dieci quelli in una stanza comune. A segnalare il disservizio è Silvia Bartolini, 32 anni di Recanati che si trovava li per sua nonna, una donna di 89 anni. «Mia nonna è stata trasportata a Civitanova, è caduta a seguito di complicazioni per diabete e influenza. All’arrivo il triage le ha assegnato un codice giallo. È stata sempre seguita dai sanitari che si davano molto da fare per soccorrere tutti ma in corsia c’era il caos». La donna racconta che nessuno tra i pazienti, seppur infastiditi, ha perso la calma o si è lamentato, cercando di superare l’empasse del sovraffollamento. «Ora mia nonna si trova ancora lì, non le è stato assegnato un posto, ma da ieri sera la situazione sembra essersi leggermente ristabilita. Non voglio polemizzare con i medici e il personale che fa di tutto davvero, però credo sia necessario accendere un faro su queste situazioni. Il depotenziamento di alcuni reparti e il minor numero di posti letto crea questi disservizi».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X