Proposte hard ad uno studente,
denunciato un professore di Unicam

CAMERINO - Nei giorni scorsi l'universitario ha fatto un esposto in Ateneo fornendo anche un file audio. L'università: "Per noi la priorità è la serenità degli studenti, importante venga fatta chiarezza quanto prima"
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
L'Università di Camerino

L’Università di Camerino

di Gianluca Ginella

Proposta hard, studente dell’università di Camerino denuncia un professore per molestie sessuali. Un file audio proverebbe richieste di prestazioni fatte dal docente allo studente.

A distanza di 13 anni dalla vicenda del professore Ezio Capizzano, all’università di Camerino scoppia un nuovo caso di presunte molestie sessuali. Una vicenda che al momento è tutta da provare e nel fascicolo delle indagini, aperte dalla procura di Macerata, ci sarebbe al momento solo quanto denunciato da uno studente. Il giovane parla di molestie che avrebbe subito da parte di un docente dell’ateneo. Non si tratta di atti sessuali avvenuti concretamente, ma di avances sessuali fatte a voce al giovane e che sarebbero state registrate in un file audio. Il docente avrebbe fatto allo studente proposte di palpeggiamenti, di toccamenti. Le indagini sulla vicenda sono state affidate ai carabinieri della Compagnia di Camerino. I militari dovranno sentire testimoni e analizzare il file audio. Lo studente alcuni giorni fa aveva fatto un esposto comunicando ciò che stava accadendo all’ateneo. Dagli uffici di Unicam è partita la denuncia in procura. L’ateneo, in merito alla vicenda, spiega in un comunicato: “In seguito ad una segnalazione pervenuta in data 4 novembre, l’ateneo ha presentato formale esposto alle autorità competenti per richiedere l’accertamento di fatti ed atteggiamenti che sarebbero stati tenuti da un singolo docente dell’ateneo, nell’esercizio delle sue funzioni, a danno di uno studente. La tutela degli studenti, della loro serenità e della loro salute è per Unicam al primo posto, al centro di ogni obiettivo ed attività ed è prioritaria: per questa ragione l’ateneo ha immediatamente voluto che si accertasse la veridicità dei fatti segnalati, riponendo totale fiducia nell’operato delle autorità inquirenti”. Nel comunicato si legge che Unicam “attende serenamente l’esito degli accertamenti, pronta ad attuare, qualora emerga la necessità, tutti gli atti e le procedure previste dalla legge, nonché dallo statuto e dal codice etico di ateneo.

 (Servizio aggiornato alle 17,43)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X