Consiglio comunale,
approvata variazione di bilancio

CIVITANOVA - 150mila euro in più per il Palas, stralciate opere pubbliche a Santa Maria Apparente e gli arredi della nuova fiera. Corvatta sulla gestione: "Contatti con Fiere di Genova, a dicembre novità"
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Un intervento del vicesindaco Giulio Silenzi

Un intervento del vicesindaco Giulio Silenzi

di Laura Boccanera

Il consiglio comunale approva all’unanimità la mozione sulla Croce Verde. Con 21 voti favorevoli è stata emendata la richiesta presentata ormai quasi un anno fa dal centrodestra di trovare una soluzione per i problemi legati al trasporto non prettamente sanitario. La questione aveva tenuto banco per diversi mesi all’inizio di quest’anno quando emerse che la Regione non avrebbe coperto i costi e le spese sostenute dalle Croci al 100%. Con l’emendamento di ieri sera il consiglio ha approvato la costituzione di un tavolo congiunto servizi sociali e bilancio che valuti alcune possibili soluzioni. Tra le ipotesi si propone o la costituzione di un fondo annuale da conferire alla Croce Verde per i servizi di trasporto non prettamente sanitari esclusi dalle prestazioni sanitarie o di intervenire nella convenzione fra Croce Verde e Asur per la copertura dei costi. Altra possibilità da vagliare quella di stipulare una convenzione con la Croce Verde con tariffe per ogni categoria e unità ospedaliera di destinazione.

Ma ieri sera nel consiglio comunale, che si riunirà nuovamente in seconda convocazione martedì sera, è stata approvata anche una variazione di bilancio con i voti favorevoli della sola maggioranza: 14 sì e 5 no il bilancio finale. Critici grillini e centrodestra sui 150mila euro in più per il Palas. Replica con una similitudine l’assessore al bilancio Silenzi: «Per la palestra di Civitanova alta si stimò un costo di 1, 5 milioni di euro, si spese 700mila euro in più». Stralciati dalla gestione degli investimenti i 175mila euro per i lavori di regimazione delle acque meteoriche di via Maroncelli e opere di urbanizzazione di viale Matteotti per 60mila euro. Stralciati anche i lavori di copertura della scuola di via Lotto per 115mila euro. Ammonta a 155mila euro la variante finanziaria per il palazzetto dello sport, mentre 45mila euro vengono assegnati per la sistemazione dei locali di via Trieste con contributo in conto capitale di 25 mila euro dall’Ats 14. Tra gli investimenti invece i nuovi lavori di sistemazione via Piane Chienti per 50mila euro, il rifacimento della segnaletica stradale per 15mila euro, manutenzioni varie per viabilità giochi e impianti sportivi per 50mila euro. Stralciato anche l’acquisto per le attrezzature e arredo della nuova fiera. Su questo punto l’opposizione rumoreggia e chiede come mai ancora lo spazio non viene utilizzato. A rispondere è il sindaco Tommaso Corvatta che annuncia una collaborazione in atto e che potrebbe portare già prima di Natale ad una svolta. Sono infatti in corso delle consulenze con la Fiera di Genova per capire come poter gestire lo spazio espositivo. Fiere di Genova non sarebbe candidata alla gestione, ma al momento svolge solo un ruolo di consulenza. Nel progetto di Corvatta c’è una fiera orientata su calzature e gastronomia. «Al momento stiamo ragionando su tre possibilità di gestione, entro dicembre arriveranno le risposte».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X