Picchiato e sequestrato in casa
Rapinato un artigiano

CIVITANOVA - Erano in quattro, con il volto travisato. Vittima un cinese di 40 anni. Presa a pugni la moglie. Rubati 300 euro
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

carabinieri notteCommando assalta la casa di un artigiano, lo picchia, lo sequestra e gli porta via 300 euro. Rapina in un’abitazione della zona industriale, in via Gobetti questa notte. Erano da poco passate le 2 quando una gang composta da quattro uomini, tutti con il volto travisato hanno fatto irruzione all’interno dell’appartamento in cui vive un cinese, artigiano di 40 anni. I rapinatori hanno lavorato da professionisti, utilizzando guanti di lattice per non lasciare tracce e sotto la minaccia di una pistola e di un coltello hanno picchiato con calci e pugni il cinese e infine l’hanno legato, sequestrato e immobilizzato con il filo di una presa elettrica. Una volta bloccato i quattro hanno rubato la somma di 300 euro circa contenute all’interno del portafoglio.  All’interno dell’appartamento in quel momento c’era anche la moglie del cinese: anche lei è stata picchiata e ha ricevuto un pugno al volto. Una volta che i rapinatori sono scappati, i due cinesi hanno avvertito i Carabinieri di Civitanova che ora indagano sull’accaduto. Le indagini sono ad ampio raggio, concentrandosi anche nell’ambiente delle frequentazioni della famiglia. I due cittadini cinesi sono stati poi accompagnati al pronto soccorso di Civitanova. Trenta i giorni di prognosi per lui, 7 per la donna.

(l.b.)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X