Turismo: agosto in netto recupero
A luglio meno arrivi, ma più presenze

CIVITANOVA - Il vicesindaco Giulio Silenzi illustra i numeri dell'estate: "Nonostante la crisi, risultati confortanti"
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

civitanova lungomare nord

 

di Laura Boccanera

Pioggia e temperature rigide non hanno aiutato l’estate dei balneari, una stagione così nefasta non si ricordava da decenni, però, seppur nel malcontento generale, in controtendenza rispetto ai numeri nazionali e regionali, le presenze e gli arrivi alberghieri mostrano il segno più. Unica eccezione per gli arrivi di luglio che registrano una flessione di 78 turisti in meno rispetto al 2013. Numeri diffusi dall’assessorato al turismo sulla base delle indicazioni fornite dagli albergatori e che lasciano comunque ben sperare sull’attrattività della città. Se calano gli arrivi però aumentano le presenze a luglio: un + 5.16% sulle presenze e, come detto, un -1,40 sugli arrivi. Gli arrivi di luglio infatti passano da 5579 del 2013 a 5501 del 2014. C’è però un recupero ad agosto che conta 5941 a fronte delle 5858 del 2013. Le presenze passano a luglio da 12083 a 12707. Ad agosto da 15694 a 15902. Giugno registra rispetto all’anno precedente un incremento dell’11,72% sugli arrivi e 29,76 sulle presenze che in dati numerici significa un passaggio da 4659 arrivi a 5205. In sintesi nel trimestre estivo complessivamente Civitanova ha registrato un +3,91% sugli arrivi e un + 12,08% sulle presenze.

“Nonostante la congiuntura negativa che ha colpito il turismo in tutta Italia – commenta l’assessore al turismo Giulio Silenzi – e che ha causato cadute paurose di arrivi e presenze in tante località balneari, la città tiene e fa registrare per i dati alberghieri un segno positivo. Civitanova deve continuare a investire sul turismo di qualità, sull’accoglienza turistica e sulle scelte politiche ambientali e urbanistiche. Civitanova si afferma ancora di più come destinazione turistica e i dati sono corroborati dalle iniziative culturali che il comune ha intrapreso e che ha portato centinaia di persone, dallo stage di danza al campionato di scacchi che hanno movimentato arrivi e presenze. Un indirizzo rafforzato da un’estate ricca di eventi, spettacoli e intrattenimento che ha portato in città circa 100mila presenze. Ovviamente questo non vuol dire che per i balneari sia stata una stagione positiva, i miei non sono toni trionfalistici, ma so tratta di una valutazione ragionata sulla base di ciò che è stato fatto, perchè l’economia turistica diventi il volano della città, poi sulla pioggia non si può intervenire”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X