Buttano giù e rifanno casa, denunciati

SANT'ANGELO IN PONTANO - I lavori di ristrutturazione di un edificio di 1.300 metri cubi sarebbero stati realizzati senza i permessi. A scoprirlo il Corpo forestale
- caricamento letture
L'edificio sequestrato a Sant'Angelo in Pontano

L’edificio sequestrato a Sant’Angelo in Pontano

Demoliscono e poi ricostruiscono una casa antica a Sant’Angelo in Pontano, ma mancavano le autorizzazioni: denunciati progettista, proprietari, direttore dei lavori e titolari della ditta che ha eseguito le opere di ristrutturazione. La vicenda emerge da una indagine del Corpo forestale del comando di Sarnano nell’ambito di una attività di vigilanza del territorio. Gli uomini del Corpo forestale hanno individuato uno stabile a Sant’Angelo in Pontano, che era stato ristrutturato, secondo quando accertato, demolendolo e poi ricostruendolo senza le necessarie autorizzazioni come il permesso di costruire e il deposito del progetto al Genio civile. L’edificio sequestrato è una casa di tre piani che ha un volume di 1.300 metri cubi. Oltre alle denunce, la procura ha disposto il sequestro preventivo dello stabile. Provvedimento che è stato eseguito nei giorni scorsi.

(Gian. Gin.)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X