Aggressione alla Ternana,
al setaccio prove e testimonianze

CIVITANOVA - Gli investigatori puntano ad identificare coloro che erano presenti ieri mattina nel locale durante il "far west". Potranno risultare utili le riprese delle telecamere in centro. Mauro Raschia ancora ricoverato in coma farmacologico
- caricamento letture
Mauro Raschia

Il titolare del bar Ternana Mauro Raschia

 

di Claudio Romanucci

Un puzzle complesso, non facile da ricostruire. Ha tanti piccoli tasselli sparsi: è composto dalle frammentarie testimonianze di coloro che ieri mattina attorno alle 4.30 si trovavano all’interno ed in prossimità dell’uscita del bar Ternana, in via Duca degli Abruzzi, dove è avvenuta l’aggressione al titolare, Mauro Raschia, 25 anni di Macerata (leggi l’articolo).  A queste si aggiungono gli elementi raccolti dalla polizia dopo l’accaduto, le attese parole del giovane commerciante (tutt’ora ricoverato in rianimazione nell’ospedale di Civitanova), le riprese delle telecamere del centro (da passare al setaccio) e le dichiarazioni di coloro che da due giorni vengono sentiti dagli investigatori. Al momento non sono stati decisi dei fermi. Si continua a lavorare alacremente e in silenzio con la ferma intenzione di arrivare ad identificare i protagonisti della violenta serata culminata con una bottigliata in testa con cui Raschia è stato colpito. Fortunatamente il 25enne non è in pericolo di vita. Le parole dei medici hanno in parte rincuorato amici e parenti: il colpo che lo ha raggiunto è stato violento – la bottiglia era piena – e gli ha provocato un vasto ematoma. Il giovane in quel momento si trovava al lavoro nel bar quando tra un gruppo di stranieri provenienti dall’entroterra maceratese e un altro “capannello” di ragazzi sambenedettesi è scoppiata una rissa, apparentemente per futili motivi.

La preoccupazione nella zona per quanto accaduto non cessa. Con essa, però, c’è l’aspettativa che nel giro delle prossime ore s’arrivi ad una svolta.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X