Mini Imu, Corvatta ai sindaci:
“Pronto ad andare a Roma”

CIVITANOVA - Il primo cittadino invia ai colleghi una missiva con richiesta di incontro per contrastare la tassazione sulla prima casa. Il centrodestra esplode: "Solo menzogne, disse che i civitanovesi non avrebbero cacciato un euro"
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Tommaso Claudio Corvatta, sindaco di Civitanova

Tommaso Claudio Corvatta, sindaco di Civitanova

di Laura Boccanera

E’ indirizzata ai sindaci di tutta la provincia di Macerata la lettera che il primo cittadino di Civitanova Tommaso Corvatta ha scritto per far fronte alla così detta mini Imu. L’obiettivo un incontro per decidere una linea guida da seguire con il Governo. Corvatta si dice pronto ad “azioni concrete” e di arrivare fino a Roma per evitare l’esborso ulteriore provocato dall’aver alzato l’aliquota. “Per il 2014 i nostri concittadini subiranno una tassazione maggiore – scrive Corvatta ai colleghi – a fronte di un più cospicuo esborso per i contribuenti, per le nostre amministrazioni comunali vi sarà una ulteriore decurtazione degli introiti, in quanto non ci verrà più riconosciuto l’equivalente del 4,5 per mille della prima casa, ma solo, al massimo, il 2,5, che dobbiamo prelevare direttamente dalle tasche dei nostri concittadini. Tutto questo accade mentre il governo, attraverso diverse sue fonti, afferma ripetutamente che nel 2014 la tassazione sarà in diminuzione. A questo va aggiunto che la modalità di applicazione della Tari comporterà un ulteriore gravosissimo esborso per le attività produttive. Ritengo personalmente, così come l’Anci, che tale situazione sia assolutamente inaccettabile e sono pronto ad azioni concrete per far sentire la voce di questa amministrazione comunale e dei miei concittadini fino a Roma. Per questa ragione ritengo opportuno organizzare un incontro, e mi rivolgo a voi colleghi dei comuni insistenti nello stesso ambito socio-territoriale, proponendo di vederci martedì prossimo, 21 gennaio, alle ore 18, per uno scambio di vedute sull’argomento e, se d’accordo, per concordare iniziative comune presso il governo centrale”.

Fabrizio Ciarapica

Fabrizio Ciarapica

Nel frattempo però le forze politiche di centrodestra polemizzano e il consigliere Fabrizio Ciarapica dichiara: “La mini-imu è l’ennesima dimostrazione dell’inadeguatezza e delle bugie di chi amministra la città. I civitanovesi ricordano bene le dichiarazioni del Sindaco fatte sui media lo scorso Novembre, disse “Ma quelle somme i cittadini non le tireranno mai fuori” ed invece, ancora una volta occorrerà mettere mano al portafogli, nonostante sulla prima casa il Governo abbia di fatto abolito qualsiasi imposta. Un comportamento quello di Corvatta che non genera fiducia verso la politica. Ricordo, che a proposito della Mini Imu, il Sindaco dichiarò addirittura che la manovra, sarebbe stata in qualsiasi caso ad impatto zero per i civitanovesi, in quanto il Comune vi avrebbe fatto fronte, attingendo dal fondo riserva, ed invece il 19 dicembre con delibera 466, viene azzerato tale fondo, destinando i 138.000 euro ad altre iniziative. In questo modo, la furbata di Corvatta e di tutta la sinistra, che ha cercato di incassare la maggiorazione del gettito dallo stato, sarà pagata ancora una volta dai cittadini”.

Sul tema interviene anche Ivano Bompadre di Forza Italia: “E’ tempo che il sindaco Corvatta mantenga la parola data e deliberi di esonerare i civitanovesi dal pagamento, che scade il prossimo 24 gennaio. Sarebbe oltremodo grave se ciò non avvenisse, sia per il fatto che l’aumento da lui deciso sull’Imu va a colpire le prime case e quindi anche i cittadini più deboli, sia perchè il Sindaco avrebbe spudoratamente mentito a tutta la città”.

***

Forza Italia riparte anche da Civitanova e gli iscritti e simpatizzanti  si incontrano domani giovedì 16 febbraio alle 20, alla Pizzeria Fico D’India. Sarà presente il Coordinatore Regionale Remigio Ceroni che presenterà il nuovo progetto politico e le modalità di riorganizzazione del Movimento.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X