Frigge alle sette del mattino
e manda a fuoco la cucina

CIVITANOVA - Un incendio ha distrutto il locale dell'appartamento di via Quasimodo: nessun ferito. Danni per 10 mila euro
- caricamento letture

incendio via quasimodo

di Laura Boccanera

Accende il fornello per preparare la frittura e manda a fuoco la cucina. E’ successo questa mattina, alle 7.40 in un appartamento al quarto piano di via Quasimodo 14, quartiere San Marone. La famiglia di Pietro Mancini, 60 anni, è in casa e la moglie sta iniziando a preparare alcuni piatti già di buon mattino: avrebbe avuto degli ospiti per  pranzo e la signora aveva ben pensato di iniziare a preparare anzitempo. Mette la pentola per la frittura sul fuoco e si assenta per qualche minuto dalla cucina. L’alta temperatura dell’olio provoca però una fiammata che rapidamente si estende a tutta la stanza: vanno in fiamme i pensili, il piano di cottura e dopo pochi minuti un acre fumo nero raggiunge anche il soggiorno. L’incendio divampa e fa saltare anche l’impianto elettrico. Tanta paura per i due coniugi che hanno cercato di bloccare l’incendio, ma invano. Tempestivo l’intervento dei Vigili del Fuoco che sono giunti sul posto e sono rimasti impegnati fino alle 11 per domare le fiamme e aiutare la famiglia a portare via dall’abitacolo i resti anneriti e affumicati del mobilio. I figli della coppia non si trovavano in casa al momento dell’incendio. Nessuno è rimasto intossicato, né gli appartamenti contigui sono stati fatti evacuare. Una brutta esperienza comunque per i due sessantenni, con un danno economico superiore a 10 mila euro.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X