La Maceratese sogna Napolano
Per la difesa spunta Garaffoni

SERIE D - L'esterno offensivo ha lasciato il Perugia ed in cerca di sistemazione ma Cosenza e Rieti sembrano favorite. Per il centrale difensivo la differenza tra le parti è ancora troppo alta
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Giordano Napolano

Giordano Napolano

di Andrea Busiello

Giordano Napolano. Il nome è di quelli altisonanti e nelle ultime ore è stato accostato prepotentemente alla Maceratese. Seppur la società, interpellata in merito, non conferma l’interesse, il possibile approdo del forte esterno offensivo classe 1988 ex Sambenedettese alla Maceratese non è operazione da considerarsi utopistica. Il calciatore è infatti stato scartatato dal Perugia in Lega Pro e sta cercando sistemazione in Seconda Divisione, dove ci sono diverse squadre che si sono fatte avanti: Cosenza e Rieti su tutti. La Maceratese sembrerebbe propensa ad uno sforzo economico notevole per un giocatore che rappresenterebbe un lusso per la serie D. Per venerdì sembra essere fissato un incontro tra lo stesso attaccante esterno e il ds Cicchi per vedere se la cosa possa andare o meno in porto. Intanto la Maceratese ha intenzione di rinforzare anche il pacchetto arretrato con un forte difensore centrale e gli indizi portano tutti a Mirko Garaffoni, classe 1976 che nella scorsa stagione ha giocato con il Borgo a Buggiano. Una vita passata in serie C per lui: dalla Massese al Giulianova senza dimenticarsi di L’Aquila, Cuneo e Rondinella. Dove è stato ha lasciato un buon ricordo delle sue qualità da centrale difensivo. Giorni caldi anche per la pista che porta a Garaffoni ma al momento le distanze sembrano essere notevoli per arrivare ad un matrimonio in tempi brevi. Per Napolano tutto può succedere. E con Napolano-Borrelli tutti i sogni possono diventare realtà, i tifosi della Maceratese sognano il grande colpo.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X