“Il cavalcavia ancora c’è”
Il M5S chiede un’assemblea pubblica

CIVITANOVA - I grillini denunciano la mancanza di chiarezza e di atti formali in merito alla cancellazione del progetto
- caricamento letture
IMG_3117

Da sinistra gli esponenti 5 stelle: il consigliere Mirella Emiliozzi, Pierpaolo Iacopini e Stefano Mei

 

di Laura Boccanera

“Non c’è un solo documento che rassicura sul fatto che il cavalcavia in zona stadio non si farà”. Il movimento 5 stelle di Civitanova denuncia e critica l’atteggiamento dell’amministrazione, colpevole, a loro dire, di non aver ancora prodotto documenti e  atti che scongiurino la costruzione del viadotto. I grillini anzi si dicono preoccupati per gli incontri in atto fra amministrazione e società Quadrilatero dal momento che le decisioni in merito non passano attraverso la Commissione Lavori pubblici: “abbiamo protocollato richieste per avere i documenti relativi alla procedura in atto ma al momento all’ufficio competente il dirigente Scarpecci ci ha informato di non avere atti relativi alla cancellazione del cavalcavia. Inoltre in commissione lavori pubblici queste cose non passano e anche dell’urbanistica partecipata tanto declamata in campagna elettorale non se n’è vista traccia”. Ma al di là di questo a preoccupare gli esponenti del M5s sono gli incontri fra il sindaco e la società Quadrilatero. Il primo cittadino infatti tempo fa aveva reso noto l’esito di un incontro con i vertici della società che ha stabilito che nella prossima conferenza dei servizi il progetto verrà approvato così com’è non essendoci più i tempi tecnici per scindere il piano complessivo che prevede la realizzazione della rotatoria alla fine della ss77 da quello del cavalcavia. Cancellare il cavalcavia avrebbe comportato infatti la perdita anche della rotatoria. “Ma sono solo parole – incalza Pierpaolo Iacopini del M5s – di fatto firmando quell’atto si accetta anche il cavalcavia quindi o firmandolo poi si è obbligati a farlo, oppure si cedono le aree leader senza che il privato costruisca nulla, di conseguenza chi ci guadagna non è il Comune”. Per fare chiarezza e spiegare le ragioni e le problematiche dell’accordo in atto il M5s chiede che il sindaco convochi al più presto un’assemblea pubblica in zona stadio. “Sorprende – terminano i grillini – e ci meravigliamo del fatto che gente che ha sostenuto la battaglia contro il cavalcavia come Coppola e la Cecchetti non abbiano detto nulla sulla vicenda”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 1
Elezioni = 1