sancri83


Utente dal
29/11/2009


Totale commenti
43

  • Un nuovo locale in centro storico

    1 - Dic 23, 2013 - 13:57 Vai al commento »
    io vorrei prenotare per il 3 sera ma non trovo il numero...!
  • Oltre 5mila persone
    per il dj set di Morgan

    2 - Ott 14, 2013 - 19:22 Vai al commento »
    Molti commenti negativi... Io penso che lui è una delle persone più acculturate musicalmente parlando...Vorrei solo esprimere un mio pensiero dicendo che: 1. chi non riesce ad andare oltre la sua, diciamo, vicinanza alle droghe e pensa che non sia un ottimo (quasi perfetto) artista è soltanto un .......! (un po' di autocensura ci sta anche bene in questi periodi!) 2. a chi non è piaciuta la sua performance è un ascoltatore di musica e non un amatore. E' riuscito (purtroppo il service non l'ha aiutato molto!!!!) a fare dei mashup mostruosi con un app/campionatore dell'ipad e un synth (forse poco "settato") di: HEROES David Bowie (+ Intervallo di Pietro Domenico Paradisi + Eurovisione + mozart!!!!), LA LEVA CALCISTICA DEL 68 De Gregori, MARIANNE Endrigo, HOBBY Luigi Tenco, IL GIUDICE Fabrizio De Andrè RIO Duran Duran, SAVE THE PRAYER Duran Duran, solo per citarne alcune. Poi ha fatto anche mashup di se stesso con ALTRE FORME DI VITA e L'ASSENZIO dei Bluvertigo. Per non parlare della sublime ALTROVE... Un artista a 360° gradi! il tutto con ukulele elettrico, Tastiera, campionatore, campionatore su ipad, synth, dj control ecc... DA SOLO!!!! PROVATECI VOI, FENOMENI DELLA MUSICA!!!! quindi, che vadano ALTROVE CHI NON VUOLE sentire, anzi ASCOLTARE, MORGAN!
  • “Il cavalcavia ancora c’è”
    Il M5S chiede un’assemblea pubblica

    3 - Mag 20, 2013 - 16:01 Vai al commento »
    ma non avevamo fatto un forum-cavalcavia!?!? E il report finale non è stato preso in considerazione!?! Volendo (sempre se è d'accordo L'associazione "No al Cavalcavia") posso pubblicare il documento finale o inviarlo a Iacopini. Molti cittadini erano presenti. Sappiate che in quella seduta ricordo chiaramente la presenza di alcuni politici oggi in consiglio e giunta!!! Non possono mettere a tacere la parola dei cittadini, che NON LO VOGLIONO!
  • Cancelli: impalcature montate da mesi
    e i lavori non sono ancora iniziati

    4 - Dic 12, 2012 - 9:36 Vai al commento »
    a parte il fatto che: l'impalcatura è in affitto (e io pago) e i lavori non sono cominciati; Meno male che hanno fatto il murales con bolt. Almeno ha dato un tocco da downtown newyorkese! :) ps: non mi stupirei se a breve arriverà striscia la notizia! :)
  • Un campo da “calcio-hockey” nel rione Pace

    5 - Ott 4, 2012 - 18:32 Vai al commento »
  • Macerata in cantiere
    La mappa dei lavori in corso

    6 - Lug 27, 2012 - 16:59 Vai al commento »
    Avete dimenticato i Cancelli... :)
  • Forum sul cavalcavia
    Calafati: “L’amministrazione è irosa e infantile”

    7 - Mar 24, 2012 - 9:01 Vai al commento »
    Oltre a Calafati c'erano anche grossi nomi come il prof. Francesco Gastaldi e il prof. Leonardo Marotta entrambi docenti dello IUAV (istituto universitario architettura Venezia). 
  • L’asfalto cede e si apre un cratere
    Cosa succede in Corso Cavour?

    8 - Gen 29, 2012 - 14:08 Vai al commento »
    Non si può dare colpa a qualcuno se una voragine si apre in una strada del centro. Ovvio! Certo, prima di richiudere tutto, avrei fatto un sondaggio e/o un carotaggio per capire meglio le cause di questo evento. Magari potrebbe scoprirsi che le cause sono molteplici. Magari si poteva giungere alla conclusione che, oltre alle caverne sotterranee, la problematica era... non so! (anzi non voglio dirlo). Io vi invito a notare tutta la corsia dove è avvenuta la voragine. Ogni tanto l'asfalto forma una conca (magari sono altre micro-voragini). Certo che se, nei prossimi giorni, si presenteranno nuove "buche" nella strada, sarà necessario chiarire a livello cittadino il qui pro quo! 
  • “La provincia di Macerata
    penalizzata da Trenitalia”

    9 - Gen 8, 2012 - 13:24 Vai al commento »
    Io per andare a Venezia prendevo l'intercity diretto Pescara-Venezia, costo da Civitanova euro 60 A/R. Ora per spendere meno di 100 euro sono costretto a fare tre cambi o prendere l'intercity notturno euro 80 A/R... VERGOGNA TRENITALIA!
  • Mare mosso a Macerata

    10 - Dic 12, 2011 - 8:35 Vai al commento »
    beh! CORSO CAVOUR come il CANAL GRANDE è stupenda!
  • Sicurezza in centro storico:
    più controlli dopo la chiusura dei locali

    11 - Nov 1, 2011 - 12:07 Vai al commento »
    @s6carlo, beh, che dire! bella l'iniziativa "decoro urbano", che tra l'altro assomiglia a quello segnalato da me a Londra, ma ahimè hai comunque contribuito alla mia critica parlando di questo sito, ovvero hai aumentato la critica verso l'attuazione di un piano di sicurezza del centro storico. Comunque la mia non era una critica negativa, ma una positiva, perchè volevo far capire che un piano deciso in 10 minuti non poteva essere lungimirante. Lungimiranza che deve essere carattestica intrinsica di un piano del XXI secolo. Per il resto concludo dicendo: "... ogni forma partecipativa tollera una forma di conflitto, poichè senza conflitto non c'è dialogo partecipativo..." (cit. PL Crosta)
    12 - Ott 31, 2011 - 14:32 Vai al commento »
    Sempre antichi!!! Sempre antichi!!! guardate cosa fanno in inghilterra (Londra)... http://www.lovecleanlondon.org/Reports/Home questo si chiama autogestione degli spazi e dei beni comuni per un rapporto dei crimini ecologici e urbani.... altro che piano di sicurezza... la sicurezza ci serve contro queste idee retrogade e obsolete!!! PER FAVORE CERCATE DI FAR USCIRE QUALCOSA DI INNOVATIVO E DURATURO, PIUTTOSTO CHE PIANI DA 10 MINUTI !!! PER FAVORE!!!!
  • Oltre 200 tifosi fuori dal Fontescodella
    La Lube: “Il Palas è troppo piccolo”

    13 - Ott 24, 2011 - 19:53 Vai al commento »
    Intanto durante il consiglio comunale il sindaco ha dichiarato che non è un emergenza! Certo! Oggi bisognava fare altro... sigh sigh! :(
  • Ampliamento del Palas, Guzzini:
    “Gestione ventennale per la Lube”

    14 - Ott 3, 2011 - 13:42 Vai al commento »
    Questo si chiama PROJECT FINANCING, ovvero un operazione di finanziamento a lungo termine, che consiste nell'utilizzo di una società neocostituita, la quale serve a mantenere separati gli assets del progetto da quelli dei soggetti proponenti l'iniziativa d'investimento (i cosiddetti "promotori"). Il coinvolgimento dei soggetti privati nella realizzazione, nella gestione, e soprattutto, nell'accollo totale o parziale dei costi di opere pubbliche in vista di guadagni futuri rappresenta la caratteristica principale di tale operazione economica. La filosofia del project financing è quella di coinvolgere il privato (in questo caso LUBE) ed il mercato finanziario (le banche, che tra l'altro è anche uno degli sponsor) in un progetto, per spingerlo a trovare il modo di far fruttare per sé e per la comunità un terreno o un bene che altrimenti resterebbero inutilizzati per carenza di fondi pubblici. (cit.Wikipedia) In sintesi, la Lube mette i soldi per la realizzazione, il comune da una concessione di gestione per x (facendo un calcolo della "serva" tra i 20 e i 30) anni e alla fine della concessione, la gestione ritorna in mano del comune, che a sua volta può rinnovare la concessione per "Inadeguato ammortamento della cifra finanziata" o per "adeguato sviluppo dell'interesse del bene". Faccio un complimento a Guzzini perchè proporre una cosa così non è proprio da tutti i politici e auspico che si realizzi una situazione del genere. Io penso che avere una squadra in serie A1 di pallavolo come la LUBE possa aumentare il valore aggiunto di una città, che questo valore aggiunto lo sta perdendo! MMS
  • Macerata e i nodi dell’urbanistica

    15 - Set 28, 2011 - 19:19 Vai al commento »
    ma siamo impazziti!?!??! Il fatto di utilizzare i soldi del piano casa è doveroso e ovvio, anche perché, bello o brutto che sia, il piano casa è servito per fare cassa alle opere di urbanizzazione primaria (strade,reti ciclabili, ecc.. ovvero infrastrutture) e secondaria (piazze, tra parentesi: ormai scomparse, e verde pubblico), e non ai vari debiti e pagamenti di altre attività o assessorati. In secondo luogo non si può approvare "Valleverde" poiché è un area di rara bellezza paesaggistica rurale e ambientale e soprattutto storico-culturale di una delle aree campestri più antiche del maceratese. Ricordo che proprio in quell'area si trovano le linee probabili della centuriazione romana. Non mi stupirei se scavando si scoprirà qualche muro antico o un anfora romana. Ma a quel punto per non aumentare i costi di cantiere ed eventuali ritardi verrà tutto seppellito. Come al solito! Purtroppo credo che verrà approvata anche perché ci sono degli accordi presi, nonostante la "sindrome NiMBY"* dei coraggiosi cittadini che hanno addirittura costituito un comitato ambientale (esempio vero di partecipazione e collaborazione sinergica, tra parentesi: Grazie ragazzi!). Un altro sintomo che verrà approvato è che hanno già costruito quello schifo di strade che deturpano la campagna circostante che è già stata compromessa abbastanza. Vorrei inoltre sottolineare, data la mia istruzione e professione in pianificazione del territorio e della città, che prima di fare strade e poi trovarsi sul "groppone" (termine che fa pensare a fuffas di Crozza), bisogna avere la sicurezza della costruzione di vari edifici, senza poi ritrovarseli in tribunale, o vuoti, o utilizzati in piccola parte (urban-sprawl e consumo di suolo!). le parole "urban-sprawl"** e "consumo di suolo"*** non vi dicono niente?!?!?!?!? "pianificazione integrata" è forse una bestemmia?!?!?! AIUTATECI! Siamo in preda a delle persone che pensano CON l'olio santo (soldi) e NON CON la "testa" (conoscenza) e il "sentimento" (filosofia e etica). ANDATE A FARE UN CORSO DI AGGIORNAMENTO VI PREGOOOOOOO!!! NON SONO IO CHE VE LO CHIEDO è IL TERRITORIO CHE STATE DETURPANDO CHE VE LO IMPONE!!!! (art.7 del codice deontologico) :( *Sindrome NiMBY: indica un ATTEGGIAMENTO che si riscontra nelle PROTESTE contro opere di interesse pubblico che hanno, o si teme possano avere, effetti negativi sui territori in cui verranno costruite, come ad esempio grandi vie di comunicazione, cave, sviluppi INSEDIATIVI O INDUSTRIALI, termovalorizzatori, discariche, depositi di sostanze pericolose, centrali elettriche e simili. (cit.wikipedia) **Urban-sprawl: also known as suburban sprawl, is a multifaceted concept, which includes the spreading outwards of a city and its suburbs to its outskirts to low-density and auto-dependent development on RURAL LAND, high segregation of uses (e.g. stores and residential), and various design features that encourage CAR DEPENDENCY.(cit.wikipedia) ***Consumo di suolo: Uno spazio urbano meno presidiato e un territorio rurale "suburbanizzato" è quanto avvenuto in tutto il mondo economicamente avanzato, in Europa come nel Nord Americaa, dove esiste un vasto movimento di CRITICA RADICALE ALL'ESPANSIONE del cosiddetto SPRAWL. (cit.wikipedia)
  • “Il bando per rilevatori
    è ingiusto”

    16 - Ago 27, 2011 - 10:57 Vai al commento »
    Quanta demagogia! E questa volta sul serio! Il problema è semplice, hanno scritto una cosa sbagliata e oltreggiosa nei confronti delle classi più deboli?!? La soluzione è altrettanto semplice. Chi ha sbagliato PAGA!
  • Va avanti la colletta per i fuochi
    ma tanti commercianti dicono “No”

    17 - Ago 18, 2011 - 19:54 Vai al commento »
    In tutta questa storia ho scoperto una cosa!!! FILIPPO DAVOLI E' IL MIO NUOVO MITO! :))))))) Ahahahahahahaahah
    18 - Ago 18, 2011 - 19:38 Vai al commento »
    @il_perspicace: grazie mille, questa è una delle mie prerogative. La mia idea non è una volontà a raccogliere l'offerte e basta, ma bensì a creare un percorso di partecipazione attiva da parte dei cittadini e un ascolto attivo da parte della Pubblica Amministrazione. Hai colpito nel segno, bravo! La pensiamo uguale! Fondamentalmente è un'attività per RISVEGLIARE LE MENTI! @Gian Nicola FERRANTI: grazie! c'ero anch'io a Porto Recanati e ti assicuro che c'erano un "sacco" di persone! @axel munthe: grazie axel! grazie perchè hai capito dove vogliono andare a parare quando parlo di volano costruttivo dell'economia cittadina! GRAZIE A TUTTI COMUNQUE, ANCHE A QUELLI CHE LA PENSANO DIVERSAMENTE DA ME! "...IL CONFLITTO, QUANDO DIVENTA COSTRUTTIVO, E' POSITIVO A PRESCINDERE E PUO' GENERARE ATTIVITA' E INIZIATIVE POSITIVE PER LA COLLETTIVITA'...!" (cit. PL CROSTA, professore di politiche urbane allo IUAV di Venezia)... il mio maestro!
  • Al via una colletta
    per i fuochi di San Giuliano

    19 - Ago 13, 2011 - 19:23 Vai al commento »
    Demagogia è un termine di origine greca (composto di demos, "popolo", e ago, "condurre, trascinare") che indica un comportamento politico che attraverso la retorica e false promesse vicine ai desideri del popolo mira ad accaparrarsi il suo favore. Spesso il demagogo fa leva su sentimenti irrazionali e bisogni sociali latenti, alimentando la paura o l'odio nei confronti dell'avversario politico o di minoranze utilizzate come "capro espiatorio". (cit. Wikipedia) io non faccio demagogia perchè non uso retoriche per accapparrarsi favori. Non sono un politico!!! Siamo tutti consapevoli che ci sono cose più importanti dei fuochi! E' OVVIO! E' OVVIO! E' OVVIO! Ma, come ripeto, i fuochi sono uno spettacolo che riesce ad attrarre turismo ed economia per le attività commerciali. Quindi non la fate voi la demagogia e non parlate di etica e morale. Se volete fare qualcosa di concreto per il vostro paese (che sia l'Italia, o più in piccolo di Macerata) rimboccatevi le maniche e non cadete in concetti pieni di retorica, soprattutto non accennate a cose che con Macerata non c'entrano niente o comunque a cosa passate o ad altro! Non riempitevi la bocca di tanti buoni propositi se poi rimangono parole all'aria! Per favore! Marco Maria Sancricca ps: @Marco Travaglio de MC, per la tua proposta non ho le possibilità e soprattutto non compete a me tale scelta, ma si potrebbe organizzare un assemblea cittadina in piazza. Se volete vi faccio da moderatore/facilitatore della sessione!
    20 - Ago 13, 2011 - 10:23 Vai al commento »
    Ancora non riesco a capire come si può essere contrari ad una iniziativa spontanea e soprattutto COLLETTIVA! E' semplicemente "un voler fare per chi lo vuol fare"! Chi non metterà i soldi non verrà criticato in alcun modo! MAH!!! Che avrà di strano tutta sta cosa! Ripeto per chi, forse, non capisce l'italiano: NON è UNA FORMA DI PROTESTA!
    21 - Ago 13, 2011 - 9:26 Vai al commento »
    LA MIA NON è UNA PROTESTA!!!! Si tratta solo di una forma di sostegno all'amministrazione che si trova in difficoltà nell'attivare una cosa che crea l'afflusso di turisti e conseguentemente economia al commercio della città. Non chiamatemi provincialotto, perchè i veri provincialotti sono quelli che parlano, parlano e non fanno nulla di concreto! Chi vuole partecipare mette i soldi, chi non vuole partecipare non ce li mette! Semplice no! Senza fare discorsi morali, politici inutili! A chi non gli piace i fuochi volgerà il suo sguardo a sud-est il 31 agosto notte alle 23:59. Marco
  • 39 euro di multa per chi non paga sulle strisce blu

    22 - Ago 14, 2011 - 11:33 Vai al commento »
    Propongo una colletta per coloro che dovranno pagare 39 euro! (sto scherzando!) Penso che non c'è fine all'assurdo! Secondo me dovrebbero aumentare il costo dei parcheggi all'interno dell'edificato compatto, ma creare dei parcheggi riservati (con strisce gialle) per i residenti! (guarda Lucca) I parcheggi all'esterno dovrebbero essere gratuiti in modo da incentivare il parcheggio al di fuori della città abbassando la difficoltà di parcheggio per coloro che ci vivono a macerata... ma chissà se ci arrivano a certe cose! Marco Maria Sancricca
  • BOTTI (e risposte) DI SAN GIULIANO
    Ottomila euro dividono la città

    23 - Ago 12, 2011 - 9:22 Vai al commento »
    Annuncio a tutti i maceratesi! Da martedì 16 agosto parte la campagna per la "mega colletta" per pagare i fuochi d'artificio per San Giuliano, perchè non è un fatto di capricci di "bambini viziati", ma un fatto d'immagine per il turismo che ne concerne! Magari senza fuochi potrebbe essere il san giuliano con meno affluenza di sempre! :) Luogo di raccolta: Macerata, P.zza Annessione 12, sede Ass.Naz.Vittime Civili di Guerra ONLUS (perchè sono le associazioni che devono aiutare per prime l'ente pubblico... NOI CI SIAMO!) Orari: dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 11 Referente: Marco Maria Sancricca email: marcosancri@alice.it Partecipa anche te alla raccolta comunitaria! Facciamo fatti non p******e! l'offerta è libera! In caso di mancato raggiungimento della somma i soldi verrano restituiti! Per ulteriori informazioni postate un commento.
    24 - Ago 11, 2011 - 18:57 Vai al commento »
    Non ho parole! Io ricordo che il giorno di San Giuliano vengono nella nostra città, tantissime persone della provincia e fuori provincia. Una delle attrazioni in queste feste paesane sono proprio i fuochi d'artificio. Addirittura quando ci fu Enrico Brignano allo Sferisterio (31 agosto 2009), egli stesso ammise che nelle feste paesane erano importantissime questo tipo di attività, perciò concluse lo spettacolo con 15 minuti di anticipo. Se sono davvero problemi finanziari questi, parliamo di come il comune impiega il denaro: €12.411.810 spese di personale €25.840.213 spese di beni, servizi e trasferimenti € 799.000 spese di utilizzo beni di terzi €1.589.888 spese per interessi passivi €52.550 spesa per imposte e tasse €30.000 fondo svalutazione crediti €140.794 fondo di riserva €1.596.018 rimborso di quote capitali dei mutui (fonte opuscolo "Macerata partecipa") E NON HANNO 8.000 EURO PER I FUOCHI D'ARTIFICIO? Io spero che l'amministrazione ritorni sui propri passi. Propongo una mega "colletta"! per info postate un commento e vi comunicherò dove poter passare per effetuare la "colletta"! 160 persone per 50 euro a testa sono 8.000 euro! daje, se po fa!!!!!! Facciamo vedere come funziona lo spirito MACERATESE D'altra parte lo sferisterio chi l'ha costruito? I maceratesi!
  • La crisi non risparmia San Giuliano
    Annullati i fuochi d’artificio

    25 - Ago 12, 2011 - 20:22 Vai al commento »
    Per me non è una questione di crisi, di vendette politiche o di apparire come salvatore della partia! La mia è solo morale pubblica! Il problema (vero o no, non lo so e non mi interessa!): il comune non ha i soldi per i fuochi d'artificio. Soluzione: coloro che reputano i fuochi utili per l'immagine e per l'afflusso dei turisti il giorno di San Giuliano mettano i soldi... se si raggiunge la quota si faranno i fuochi. MI pare limpido e cristallino! NON CI SONO COLORI POLITICI E SOPRATTUTTO è UN AZIONE COLLETTIVA PUBBLICA SPONTANEA! Coloro che non vogliono metterci soldi non ce li mettono. Che gliene ne frega a loro se ci sono dei "pazzi" maceratesi che vogliono i fuochi! Al massimo alle 23:59 del 31 agosto 2011 volgeranno il loro capo a sud-est e non a nord-ovest!!!!!!!!
  • In arrivo le telecamere per via Garibaldi
    No alla videosorveglianza per il Lumacone

    26 - Lug 28, 2011 - 8:42 Vai al commento »
    Ma siamo sicuri che mettere tutte queste telecamere diminuirà il livello di criminalità?!? Mah! Sono molto perplesso da queste decisioni! Magari aumentare la telecamerizzazione del centro aiuterà le indagini delle forze dell'ordine... per il resto credo che se una persona vuole commettere un illecito, lo farà ugualmente!
  • Festa a Palazzo Torri:
    la precisazione del rettore Lacchè

    27 - Giu 4, 2011 - 12:28 Vai al commento »
    sono pienamente d'accordo con il rettore!
  • “Musica a tutto volume e vino
    con la scusa dell’acqua pubblica”

    28 - Giu 3, 2011 - 18:01 Vai al commento »
    Dopo questa utleriore situazione non posso esimermi, come nelle vicende precedenti, dal commentare un articolo che giudico offensivo e diffamatorio del quartiere nel quale vivo. In primis vorrei testimoniare in favore dei ragazzi, poichè tra le 21:10 e le 21:15 sono passato per la mia consueta corsetta serale davanti al palazzo torri. C'erano più o meno una trentina di ragazzi che hanno persino fermato la mia corsa per sensibilizzarmi sulla questione referendiaria dell'acqua. Posso innanzittutto testimoniare che: 1_ non vi era un uso sconsiderato della musica, in quanto si sentiva a malapena. 2_ non vi erano situazioni illegali o comunque diseducate della gestione dello spazio 3_ le persone presenti sarebbero andate via di li a poco, in quanto, in un locale esterno alle mura, ci sarebbe stato un concerto al quale tutti avrebbero partecipato, portando con loro i "boccioni" di vino. Non vedo emergere dall'articolo, alcune situazioni e atteggiamenti dei residenti che sono arrivati armati di bastone e macchina fotografica. Si, forse la questione dell'uso (im)proprio dello spazio INTERNO è da chiarire dal preside, o chi per lui (cosa auspicabile in maniera istantanea), ma vorrei ribadire che lo spazio esterno era agevolmente usufruibile dagli studenti in quanto spazio pubblico. Mi domando e chiedo a questo punto cosa succederebbe se alcune pretese, a volte ridicole, dei residenti fosse appoggiata e vinta in maniera burocratica e politica. Immaginiamo per un attimo di avere telecamere e ronde nei vicoli di via garibaldi. Nessuno andrebbe più lì già solo per la paura della privazione della privacy anche di approcci amorosi. La gente che offre servizi commerciali incomincerebbe ad avere delle problematiche di clientela, in quanto nessuno andrebbe più in quel bar o in quel locale. Secondo la mia personale opinione, andiamo verso una via dove i residenti sono tranquilli e vivono in pace dormendo anche per 10 ore filate, ma dove le attività commerciali chiuderanno per fallimento. Voi ci vivreste in un quartiere desolato e dormitorio? IO NO! Come ho detto in più occasioni, l'atteggiamento di alcune persone in date situazioni mi fanno vergognare di essere maceratese. Avevo anche esortizzato a contenere gli animi e a placare i modi e le parole, ma con questa ennesima vicenda mi sembra che non sia stato recepito il messaggio. Concludo dicendo che secondo me avete torto perchè non erano neanche le 22 quando è successo l'accaduto. La protesta (con il bastone!) era giusta laddovve veniva superato l'orario ammissibile, stabilito per legge dopo le 23. Un ultima domanda lasciatemela fare. Ma cosa farete il 24 di giugno quando ci sarà la festa della musica e tutte le attività commerciali metteranno musica assordante fino alle 01:00 e per le piazze ci sarà festa? Andrete in villeggiatura? O sarete alla mercè di tutti i "disobbedienti"? Marco Maria Sancricca (io non mi nascondo!)
  • Assemblea dei residenti in centro storico
    “A Macerata nessuno ci ascolta”

    29 - Mag 31, 2011 - 16:04 Vai al commento »
    il mio era solo un intervento didattico e accademico senza riferimenti a fatti e persone, quindi se vi siete piccati è solo un problema vostro! Purtroppo così mi spingete ad essere polemico. Non sono venuto per due motivi: 1_non c'è stata una adeguata pubblicità, dato che non ne sapevo niente, come tante altre persone (o forse qualcuno mi ha voluto tenere allo scuro) 2_ero a barcellona! Inoltre quando parlo di stakeholders intendo dire che bisognava far intervenire anche i ragazzini che esco di notte per via garibaldi, i commercianti, ecc... E quindi il luogo migliore e più adeguato non era in un hotel, ma all'aria aperta in mezzo a piazza annessione. Inoltre era molto più adeguata farla di sabato pomeriggio invece che di venerdì sera. Queste categorie hanno diritto di parola come voi, questa è vera democrazia, non quella che pensate voi. Dato che non avete "invitato" queste fazioni, chi ha attuato un atteggiamento di advocate planner? (sempre se sapete cosa vuol dire!) Per quanto riguarda il moderatore non me ne ero accorto dato che dall'articolo non emerge. Un ultima cosa fatemela dire. Siete veramente alla frutta se cercate in ogni maniera di far risultare via garibaldi un macello. Diamoci tutti quanti (compreso io) una regolata! ps: IO NON SONO MAI STATO OSTAGGIO DI QUALCUNO A DIFFERENZA VOSTRA, CHE SIETE OSTAGGIO DELLA POLITICA E DELLA VOSTRA EGOCENTRICITA'! Una città (Macerata) non è di chi ci vive, ma di chi la vive! Queste situazioni sono le cause che mi spingono ad un ipotetico cambio di residenza. In queste situazioni mi vergogno di essere un Maceratese! continuo a non nascondermi a differenza vostra account con nomi evocativi da battaglia storica! :) Marco Maria Sancricca
    30 - Mag 30, 2011 - 12:51 Vai al commento »
    Salve a tutti, non voglio essere polemico come in altre situazioni. Voglio solo esibire la mia preoccupazione nel fatto che queste cose devono essere fatte in maniera più democratica, cioè facendo partecipare tutti gli attori (cioè gli stakeholders) che sono presenti nel contesto. Esistono varie forme di partecipazione. Di solito quando si cerca la soluzione ad un problema, si deve cercare quale è la problematica principale (che ancora non è chiara). Per compiere questa operazione nella maniera più idonea possibile esiste un metodo di partecipazione pubblica che si chiama OPEN SPACE TECHNOLOGY, detto OST, che viene utilizzato nei paesi anglo-sassoni e francesi al fine di comprendere la problematica di un dato contesto o territorio. Questa è una forma nata in economia, ma applicabile nei contesti urbani e nella disciplina urbanistica. La sessione deve avere un "regista" che di solito è un moderatore e/o facilitatore esterno al contesto (per avere la massima imparzialità). Per informarsi su quanto ho appena enunciato vedetevi alcune cose come: http://it.wikipedia.org/wiki/Open_Space_Technology http://www.dianegibeault.com/OS_Intro_E.htm http://www.loci.it/?id=782 http://db.formez.it/guideutili.nsf/1bac62e165abd03cc12570bd002a765b/fa90c2a137b2e79bc12570bc0037c18c?OpenDocument Fatto ciò, si devono trovare le soluzioni, che possono essere molteplici. Quindi si può attuare un brainstorming o un dibattito pubblico, si può eleggere una giuria di cittadini, o fare un assemblea di quartiere (forse la politica più appropriata nel nostro caso). Per fare certe cose bisogna essere capaci di farle! questa non è una provocazione o un rimprovero, ma vorrei far capire ad alcuni che certe cose bisogna lasciarle fare a chi le sa fare! Marco Maria Sancricca (io non mi nascondo!)
  • Un’altra azienda in fiamme
    Distrutta la FB di Potenza Picena

    31 - Apr 8, 2011 - 11:56 Vai al commento »
    Sarà forse ora di prendere provvedimenti? Ma le istituzioni che fanno? Guardano?! Mah! In Giappone hanno mille cavoli da pensare, eppure hanno risistemato alcune cose. Forse le più banali! Non voglio entrare nel merito della crisi nucleare. Noi abbiamo avuto un alluvione e due incendi (dolosi o non) e ancora dobbiamo decidere se intervenire o no. Assurdo! "...Mi è dolce viver in questa LENTEZZA..."
  • Il degrado di via Garibaldi:
    da fiore all’occhiello
    a Bronx di Macerata

    32 - Apr 11, 2011 - 10:31 Vai al commento »
    Vorrei aggiungere che tra l'altro sono AMICO (in alcuni c'è anche un legame di fratellanza, vedi pizza time) della maggior parte dei locali di corso cavour e via garibaldi, ma non per questo devo essere giudicato come colui che difende i locali perchè è amico, ma perchè nelle situazioni sono, e sarò, sempre obiettivo. Inoltre posso definirmi come molto attivo per l'attività di quartiere, in quanto faccio parte dell'associazione citata (che si trova proprio sotto le loggie) e di alcune situazioni "para-"politiche dei dintorni. Quindi come direbbe Totò: "Mi facci il piacere!"
    33 - Apr 11, 2011 - 10:08 Vai al commento »
    Vorrei rispondere a @via garibaldi (forse massi!), l'associazione è stata colpita nel periodo in cui le cose andavano proprio peggio (anche se non da "BRONX"), ti ricordo che un anno fa erano stati perseguitati alcuni dei gestori dei locali commerciali per attività di spaccio. Non faccio nomi! Io a quel tempo non mi azzardavo ad avvicinarmi ai cancelli. Ora le cose stanno cambiando, i locali hanno cambiato gestioni, e forse anche per questo abbiamo un ri-avvicinamento da parte della cittadinanza. Ti ricordo che il sabato pomeriggio, per i giovani, non si passa più in piazza come una volta facendo le vasche per Corso della Repubblica, ma ora ci si ritrova davanti i cancelli e le vasche si fanno in Via Garibaldi. Proprio perchè è cambiato l'uso della città. Ma d'altronde queste cose le può capire solo chi ha fatto studi urbani! :) Comunque a parte tutto, non credo proprio che sia il bronx, perchè sarebbe diffamatorio, in quanto il "bronx" (definizione anni'70 di un quartiere con un disagio sociale urbano, nel quale si trovano gang capaci di sparatorie) è una estremizzazione della situazione; ed io sono contrario all'estremizzazioni! Per quanto riguarda l'amicizia con il locale dei cancelli, LA TAZZA LADRA, ti posso assicurare che mi sono riavvicinato al locale dopo anni di "latitanza" per ragioni universitarie (lo frequentavo quando ancora si chiamava Le chat che rit), e sicuramente tutti i gestoridipendenti si stanno rimboccando le maniche per far ripartire un locale con passati recenti disastrosi. Quindi, quando si parla di una cosa, ci si deve ben sciacquare la bocca. Ripeto sarò amico del locale, ma ci sarà un valido motivo!
    34 - Apr 7, 2011 - 13:28 Vai al commento »
    Visti i vari commenti, aggiungo al mio delle 13.15: proprio dai commenti si "serve" un piatto di giudizio contornato di menefreghismo. Proprio questo è il male del quartiere. Vivetelo prima di criticare! Voi siete l'altra faccia della medaglia del declino urbano di Via Garibaldi!
    35 - Apr 7, 2011 - 13:15 Vai al commento »
    Sono un cittadino maceratese e abito in Corso Cavour, sopra alla UBI-banca. Come cittadino posso testimoniare che anche la mia autovettura è stata preda di atti vandalici, e di questo sono molto arrabbiato. Per il resto posso dire che io frequento il quartiere attivamente (faccio parte di alcune associazioni interne) e spero che il signor Bommarito si regoli con le parole dette nel testo. Infatti trovo l'articolo fuorviante e a volte troppo pesante nei contenuti, quasi diffamatorio. Posso dire che per quanto mi riguarda nel quartiere si, si spaccia la droga e ci sono gli ubriachi, ma non per questo ritengo il quartiere il "bronx" della città. Forse alcuni di voi non hanno mai visto dei quartieri cosiddetti a "rischio". Io personalmente eviterei ai locali di dare alcolici oltre un certo orario,eviterei di vandere alcolici ai minori, eviterei di concedere il permesso di apertura fino alle 2 o 3 del mattino, considererei il fatto di istituire una polizia di quartiere (fatta in forma collettiva o dai carabinieri di quartiere) e altre cose che non ho il tempo di menzionare. Io difendo i commercianti che sono l'unica attrattiva che si trova nel quartiere menzionato e che se non fosse per loro altro che "bronx", andremo a finire nelle "favelas". Quindi mi appello al buon senso delle persone, molte delle attività servono per riportare un po' di vita giovanile nel quartiere, che da tempo ormai si è persa a favore di caratteristiche più da quartiere dormitorio. Inoltre farei un accenno alle delibere che sono state fatte nei giorni scorsi per le grandi città d'Italia, come ad esempio Genova, Milano e Roma. Concludo dicendo che se ognuno di noi si ribella ai comportamenti non idonei nelle vicinanze del loro quieto vivere, forse la società sarebbe più civile e capirebbe che alcune pratiche non andrebbero svolte in alcuni contesti. traduco per i più "ignoranti", se denunciate subito i fatti e fate capire alle persone il comportamento scorretto che stanno tenendo, queste andranno via... magari accompagnati da forze dell'ordine! Io spero solo che la maggior parte delle persone capisca che il degrado c'è laddove si attuano pratiche di un certo tipo. Ad esempio perché tanti anni fa non c'era questa situazione? Eppure il locale notturno esisteva già. Quindi il problema non è il locale notturno. Allora cosa? Forse i bar! Ma c'erano anche quelli 5 o 10 anni fa. I credo che siano coloro che usufruiscono di questi servizi, quindi i ragazzi maleducati e lasciati allo sbando, cresciuti da una generazione di arrivisti che lasciano allo sbando la propria prole. Quindi la problematica è il ricambio generazionale da parte di adolescenti che sempre più spesso sono educati da genitori menefreghisti. Fatevi una analisi coscienziosa e non date sempre il torto ai giovani.
  • Macerata, il cinema Italia
    verso la chiusura

    36 - Apr 6, 2010 - 12:04 Vai al commento »
    Tante delle persone che hanno rilasciato un commento dovrebbero fare la CUCCIA dato che hanno contribuito allo scempio distruttivo del centro storico. Siete un branco di IPOCRITI! Come direbbe Sgarbi: CAPRE! CAPRE! CAPRE! Comunque mi allaccio al commento di Alberto Gagliardi e Francesca Di Pietro. Macerata ha subito "distruzioni" nella sua struttura storica e soprattutto dovremo svecchiare la mentalità di coloro che agiscono sul territorio. Non so se avete fatto caso che negli ultimi anni sono cambiati i luoghi dell'aggregazione giovanile. Circa 15 anni fa, il sabato pomeriggio, i ragazzi (teenagers) si incontravano in piazza, facevano vasche in corso della repubblica, addirittura c'erano giorni in cui non si poteva camminare. Oggi i ragazzi non ci vanno più! Sono più attrattivi, Corso Cavour e il centro commerciale. Il cinema Italia forse dovrebbe incentivare l'ingresso ai giovani con rapppresentazioni teatrali più gioviali. Mentre per il palinsesto cinematografico dovrebbe inserire qualche attrattiva per i più anziani. Perchè questo? Perchè dato che sono cambiate le pratiche d'uso del territorio, bisognerebbe anche cambiare le strategie e le tattiche d'uso del territorio. Niente collette, please! Sono un laureando in urbanistica allo IUAV di VENEZIA Maceratese DOC
  • Una nuova generazione
    si affaccia in Consiglio comunale

    37 - Apr 5, 2010 - 18:11 Vai al commento »
    Io credo che la politica COMUNALE, sia una pratica diversa, completamente DIVERSA da quella nazionale o sovrascomunale. In una elezione comunale non bisogna votare il partito, ma la persona. Per me si poteva candidare anche il nipote del Papa o il figlio del Presidente della Repubblica, ma se una persona è "sana" e corretta, allora merita quel gesto meritocratico. Si parlo di meritocrazia, perchè ormai solo in ambito comunale si riesce a far emergere gente nuova, come Fabio Massimo Conti o come Francesco Formentini, ecc... Io mi preoccuperei di più di chi ha votato le solite faccie che hanno rovinato la nostra città (per correttezza non faccio nomi). Da giovane urbanista (studio pianificazione della città a Venezia) posso dire che sono completamente d'accordo con Roberto Cherubini. L'amministrazione uscente ha fatto delle scelte urbanistiche completamente "da galera". Spero che se va su la sinistra non si ripetano gli STESSI "errori" o si proclamino assessori gli stessi "DEFICENTI", tecnicamente parlando. Un cittadino DOC
  • Il babbo si improvvisa ginecologo
    E Cecilia nasce sul divano di casa

    38 - Mar 27, 2010 - 14:03 Vai al commento »
    complimenti ed auguri!!! Ma un grande abbrccio al papà che ha mantenuto il sangue freddo e ha saputo gestire la difficile situazione... Ce ne fossero di uomini così!!!!
  • Lavori pubblici e manutenzioni
    L’eredità dell’Amministrazione Meschini

    39 - Mar 29, 2010 - 14:37 Vai al commento »
    alfalfa... piccola canaglia!!! : D Io mi sono presentato dicendo che sono uno studente di pianificazione della città e del territorio allo IUAV di Venezia. lei non si è presentato! Non so quale è la sua, diciamo così, scuola di pensiero. La volevo informare che l'urbanistica concertata ormai è obsoleta e che ora, in tutti i paesi europei, non esiste più. Esiste invece una cosa chiamata partecipazione, che è sostanzialmente diversa dalla concertazione. In America viene chiamata addirittura community democracy, in altre nazioni viene chiamata Community design e/o giuria dei cittadini, ecc... Le inoltro qualche dritta, si guardi anche un po' di materiale di Marinella Sclavi o di Sandro Balducci (che è originario di San Severino). Temo che la persona realmente dis-informata sia lei. Nella PRATICA a Macerata si stanno utilizzando tecniche urbanistiche di trenta o quarantanni fa. Purtroppo non conosco il PP10, ma conosco il PL15 a Piediripa, la cosiddetta città verde (mi sembra!)... bello il progetto!!!... purtroppo che il "verde" è composto da essenze non autoctone ed esterne all'Italia. Pensi per un attimo solo agli sprechi per la manutenzione del verde e per la rivitalizzazione del terreno che non ha i concimi e/o gli elementi chimici adeguati per le specie proposte. Questo è solo un PICCOLO problema su un progetto da 50.000 METRI QUADRATI. Il convegno al quale mi riferisco è quello del 18 settembre 2009 organizzato presso l'Università di Macerata dove hanno parlato oltre all'assessore anche il sindaco (anzi ex ormai!) e il presidente della provincia di Macerata Quando vuole le posso dare altre milioni di delucidazioni... A Venezia ci sono due motti rivisitati che girano tra gli architetti: "meglio un morto dentro casa, che un pianificatore a spasso per la propria città!"... e "non svegliar, pianificator che dorme!" Un abbraccio
    40 - Mar 27, 2010 - 13:30 Vai al commento »
    Mi deludete un po' cronache maceratesi! Sono un Vostro sostenitore da sempre e, dato che faccio l'università a Venezia, mi aggiorno sulle notizie della mia città tramite il Vostro sito. Ma questo articolo è proprio un colpo di coda un po' assurdo dato che oggi si aprono le elezioni, per me quest'articolo non fa parte di un "politicaly correct". Nell'articolo si parla di quelli che, per Noi Urbanisti, sono problemi di risulta. L'amministrazione uscente deve fare i conti con i veri problemi della città: 1_ Il piano casa è stata la "legalizzazione" della speculazione e cubatura irresponsabile edilizia. Sapevate che al convegno nazionale dell'INU (istituto Nazionale Urbanisti), al quale ha partecipato il nostro assessore all'urbanistica, è stato criticato in tutti i punti e io, l'unico di Macerata, mi sono VERGOGNATO! 2_ Il tunnel (bisognerebbe poi fare luce sullo studio di fattibilità economica che non esiste) ancora ha lati oscuri sulla sua realizzazione. Infatti non esistono valutazioni ex-ante, in itinere, monitoraggi del cantiere e valutazioni ex-post. In più io ho saputo notizie sconcertanti sulla sua realizzazione, si parla della mancanza del sistema di drenaggio (che forse spiegano le varie infiltrazioni). Poi in futuro qualcuno mi dovrà spiegare perchè il progetto preliminare lo ha fatto un ingegnere marchegiano, ma il definitivo lo ha fatto un ingegnere di Isernia. ?!?!? ecc... Non posso parlare di tutto, perchè se no occupo un metà del sito... Vorrei solo scusarmi con la redazione se ha trovato alcune delle mie parole troppo forti. Un neo urbanista "innamorato" della sua città.
  • Aggressione in un sottopasso
    per rubare la borsa ad una donna

    41 - Gen 12, 2010 - 1:11 Vai al commento »
    aaaaa!!! scordavo!!!! la statua del patrono si trova li perchè le Fosse (quartiere dei cittadini durante il governo ecclesiastico) era il quartiere dove abitava San Giuliano, e quel punto era la divisione tra area del governo e area dormitorio del paese (indovinate quali erano le fonti idriche?, Fonte Maggiore). Subito dopo la porta delle mura si trovano le antiche proprietà della Chiesa (non a caso li sono ubicate la curia vescovile e la sede del Duomo).
    42 - Gen 12, 2010 - 0:57 Vai al commento »
    Questo è rivolto a tutti coloro che hanno commentato questo articolo. Io studio pianifcazione della città e del territorio a Venezia (urbanistica per i profani della materia). Quello che viene preso come mal gestione dell'amministrazione è solo un pensiero di parte. Il fatto di avere un opera SOGGETTIVAMENTE (non oggettiva) brutta, o no, è una piccolezza che riflette l'oscurità della società odierna. Primo, questo è un simbolo steriotipato della città, che raffigura il NOSTRO PATRONO (che non è ne di destra, ne di sinistra) ed era, se non lo sapevate, un cavaliere dello Stato della Chiesa (ecco giustificata la croce!). Secondo, altre sono le cose da imputare alla mal gestione dell'amministrazione, cioè quelle che ricadono nella sfera della funzionalità della città contemporanea (vedi neopolis, nuovo quartiere delle vergini, nuovo quartiere di corneto, via trento, la piscina, galleria, sottopassaggi, vandalismo, privatizzazione dell'acqua - APM -, ecc...). Terzo, bisogna sapere che a Macerata una delle poche cose che funzionano sono le istituzioni dell'istruzione, in cui sono comprese: l'università e l'accademia delle belle arti, dalla quale sono usciti ottimi artisti come Peschi, Tulli, Trubbiani, ecc... (ecco spiegata "l'arte" della scultura stereotipata). Quarto, quando ci sono poche settimane per le votazioni comunali, riesce facile fare propaganda politica gratuita attraverso un sito (cronache maceratesi) che fornisce un servizio d'informazione (ecco spiegata la bonarietà nelle mie parole, anche se non accetto comunque la situazione odierna!). Quinto, quando ci si pone problematiche relative alla città, bisogna guardare il tutto nel suo complesso. Il sottopassaggio in questione si trova in una area mal gestita dal problema della sicurezza. La situazione di insicurezza è data dalla mancata creazione di una mixitè nel quartiere. Le Fosse, forse per speculazione edilizia (tanto c'è sempre quella di mezzo nel 90% dei casi), sono abitate per la maggior parte da stranieri dal 1980/90 circa (periodo delle vicende belliche nei balcani, ecco spiegati i sussidi a stranieri dell'est Europa), questi extracomunitari però sono arrivati perchè ci sono stati cambiamenti sociali nel Mondo, scaturiti dal fenomeno che conosciamo come globalizzazione. La globalizzazione ha portato a livello urbano un nuovo modo di vedere la città, cioè la città globale, la quale è interessata, in modo indiretto, dalla globalizzazione, a punto. Per questo identico motivo sono aumentati i fenomeni d'illegalità. I fenomeni dell'illegalità sono dovuti alla mancanza di denaro, dovuti un altra volta alla crisi economica GLOBALE e all'indebitamento pubblico. Ma ritornando al sottopassaggio, bisogna anche vedere in che epoca è stata fatta l'opera. L'opera è stata ideata, insieme agl'altri sottopassaggi della città, all'inizio del secolo scorso, quando si affacciarono per la prima volta il problema della viabilità e del conflitto con gli attraversamenti pedonali, in concomitanza di curve particolarmente strette e d'incroci complessi. La situazione urbana in quel periodo rispecchiava una situazione di benessere e di fratellanza. Nei giorni nostri questo ha un influenza diversa, aumentata dall'allarmismo nazionale e dall'ottusità del popolo contemporaneo, causata un altra volta dalla città globale. La soluzione?!?!? Ancora non la so, ma con molta probabilità non sono le nominatissime telecamere (che aumenterebbero il consumo e il dispendio di risorse), non sono le acclamate chiusure anticipate e alternate dei sottopassaggi, non sono le ronde, ecc... Forse l'unica soluzione è il cambiamento della routine di ognuno, cioè ciò che è accaduto, con mio rammarico per l'ignara signora. Nei suoi panni sarei arrabbiatissimo con istituzioni, con il delinquente, ecc... GIUSTAMENTE! Ma la dura realtà è che esistono anche queste cose, come i senzatetto, i mendicanti, i tossici, ecc... Finisco con tre citazioni. 1 prima di parlare bisogna sapere di cosa parlare. "...I politici non danno soluzioni, ma arginano il problema, rinviando il problema stesso. Il tecnico/professionista, invece, tramite la tecnologia e/o la tecnica, crea soluzioni in maniera che non si ripeta lo stesso problema..." (Pierluigi Crosta, professore dello Iuav, laureato al MIT, "lezione; ognuno al suo posto") 2 "...La città è trattata dal mito, in quanto il mito tratta l'intrattabile..." (Pierluigi Crosta, professore dello Iuav, laureato al MIT, "lezione: la complessità della città") 3."... la città va pensata e progettata in primis per i free-riders, come mendicanti, barboni, criminali, ecc..., che senso avrebbe una città senza "queste anomalie umane"..." (Pierluigi Crosta, ecc..., "lezione: la rottura della routine")... ..."forse la città della PACE(aggiungo)". Amo Macerata, non per schieramento politico, ma perchè è la mia città natale! Un cittadino.
  • Bianchini e Carancini a confronto
    “La piscina l’errore più grande”

    43 - Gen 12, 2010 - 1:37 Vai al commento »
    apprezzo il commento di "macerata granne". Ma ti sei scordato il sindaco ingegnere nucleare... :) :) :) :) :) :) :) :) :)
Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy