Blitz nei laboratori cinesi e nei Night Club
26 lavoratori in nero, 4 attività sospese

Vasta operazione dei Carabinieri di Macerata e del Dpl. Sei denunce. Trovata al lavoro in un tomaificio anche una bambina di 13 anni. Undici ballerine senza un regolare contratto in un locale notturno di Corridonia
- caricamento letture

 

 

Un laboratorio cinese

Un laboratorio cinese

 

di Erika Mariniello

Controlli in alcuni night e laboratori cinesi della provincia. I Carabinieri di Macerata, in collaborazione con l’Ispettorato del Lavoro, nell’ambito dell’attività in corso in questi giorni finalizzata all’individuazione di attività clandestine e all’impiego di manodopera irregolare, ieri sera, hanno individuato 26 lavoratori in nero, tra cui una bambina cinese di 13 anni, sorpresa mentre incollava componenti di tomaie con del mastice e subito allontanata dal luogo di lavoro risultato insalubre.

I controlli effettuati nei locali notturni hanno portato alla denuncia di due titolari, alla sospensione di un’ impresa a Corridonia e a gravi sanzioni pecuniarie ancora in corso di quantificazione: erano undici le ballerine che lavoravano senza un regolare contratto. 

Tra i laboratori cinesi ispezionati, sono stati denunciati i titolari di tre tomaifici e di una pelletteria. Tre attività sono state sospese. A seguito delle gravi irregolarità riscontrate nelle prossime settimane saranno erogate sanzioni pecuniarie per un totale di circa 50 mila euro. 

 

Night Club

Night Club

 

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X