Investe il rivale dopo la lite
e lo scaraventa nella vetrina di un bar

Scene da film a Sarnano. Tre rumeni sono venuti alle mani ed è spuntato anche un coltello. Florian Ciprian Lenghel, 33 anni, è stato arrestato per lesioni aggravate e porto illegale di armi
- caricamento letture
rissa-sarnano-4

La vetrina del bar Mariani sfondata dall’uomo investito


Una rissa con tanto di accoltellamento e investimento di uno dei due litiganti ha scosso questa mattina molto presto la quiete di Sarnano. La scena si è consumata davanti al bar Mariani.

Due giovani rumeni del posto, dopo una nottata trascorsa nella discoteca “Zoji”, sono andati a far colazione al bar. Poco dopo sono stati raggiunti da Florian Ciprian Lenghel, 33 anni,  un connazionale residente a Cessapalombo che  per cause ancora in corso di accertamento, hanno iniziato a litigare  con uno dei due. Complici anche i fumi dell’alcol, i due rumeni hanno iniziato a darsele di brutto, finchè è spuntato anche un coltello con il quale Lenghel ha ferito il contendente al volto. Anche il terzo uomo è intervenuto per difendere l’amico ma anche  lui è stato preso a coltellate. I due sono comunque riusciti  a mettere in fuga Florian Ciprian Lenghel.  il quale si è infilato nella sua Mercedes “Classe A”, ha messo in moto e accelerando ha tentato di investire i due connazionali. Uno è riuscito ad evitare l’investimento mentre l’altro è stato preso in pieno  e, in seguito all’impatto, è volato sulla vetrina del bar.

Foto-Coltelli

F.L., 33 anni, era in possesso di due coltelli detenuti illegalmente

A questo punto  Lenghel si è dato alla fuga, imboccando la strada provinciale 78 in direzione Macerata ed è stato rintracciato poco dopo dai Carabinieri della compagnia di Tolentino  nel pronto soccorso dell’ospedale di Tolentino, dove si era recato per farsi curare le ferite riportate durante la colluttazione. Immediato l’intervento dei sanitari del 118 che hanno trasportato i due  feriti, non gravi, al pronto soccorso dell’ospedale di Macerata.  Nulla di grave, comunque, per i tre protagonisti, i quali ne avranno per una decina di giorni.

Per Florian Ciprian Lenghel però sono scattate le manette per lesioni aggravate e porto illegale di coltelli: oltre a quello usato per ferire i due connazionali, i militari in macchina ne trovavano un altro di dimensioni ancora maggiori. Lo stesso ora si trova agli arresti domiciliari a disposizione del P.M. di turno. Mistero, per ora, sui motivi di tanta violenza.

rissa-sarnano-3

L’auto ha investito l’uomo scaraventandolo sulla vetrina

  rissa-sarnano-2   rissa-sarnano-1

 foto-6-1



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X