Esplode la festa per la Lube
Fabio Giulianelli e Simona Sileoni in coro:
“Se il buongiorno si vede dal mattino…”

Le dichiarazioni della proprietà e dei protagonisti dopo la vittoria della Supercoppa Italiana contro Trento
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

La Lube vince la Supercoppa contro Trento (leggi l’articolo) ed esplode la gioia di tutti i protagonisti di questo trionfo biancorosso:

FABIO GIULIANELLI (patron Cucine Lube Banca Marche): “E’ stata una bellissima vittoria, soprattutto perché arrivando in una sfida tiratissima come quella di stasera, contro una squadra forte e collaudata come Trento, ci regala la consapevolezza delle nostre grandi potenzialità. Ci sono tutti i presupposti per costruirci un futuro roseo, credo moltissimo in questa nuova rosa che abbiamo allestito”.

SIMONA SILEONI (presidente): “Contentissima perché essendo la prima uscita con la nuova squadra, questo con Trento rappresentava davvero un test molto duro. La vittoria ci regala fiducia e consapevolezze, meglio di così questa stagione non poteva proprio cominciare”.

STEFANO RECINE (direttore sportivo): Quando si vince un trofeo contro una grande squadra come Trento il successo è sempre importante, la differenza l’ha fatta la nostra prova in battuta e a muro. Un applauso al pubblico perché è stato veramente un grande spettacolo anche sugli spalti”.

ALBERTO GIULIANI (allenatore): “E’ un buon inizio, ma stasera si è anche visto che ci sono tante cose da sistemare: nei set persi il distacco da Trento nel punteggio è stato tanto, diciamo che di spunti su cui lavorare nei prossimi giorni ne abbiamo molti, ed in primis riguardano alcune situazioni d’attacco. Nonostante ciò siamo qui a festeggiare, quindi, come diceva un mio illustre collega, stasera godiamoci la vittoria perché intanto la coppetta l’abbiamo vinta”.

DRAGAN TRAVICA: “Siamo felici per la vittoria, è un trofeo comunque importante, e ci consente di iniziare questa stagione con maggiore entusiasmo di quanto ne avevamo già. Con Trento è sempre una battaglia, si è confermato un avversario che gioca una pallavolo ad altissimo livello, ma anche noi non siamo stati da meno. Bellissimo giocare in questa cornice di pubblico. Ha vinto chi ha commesso meno errori”.


IVAN ZAYTSEV: “Arrivando alla Lube avevo già la certezza di giocare per trofei importanti, e vincere alla prima occasione è già bellissimo. Ero emozionato, ma abbiamo giocato un’ottima gara, e questa squadra ha ancora ampi margini di miglioramento. C’è tanta voglia di vincere. Intanto questa vittoria la dedico a sti pazzi di Macerata, società e pubblico, che mi hanno portato qui. E naturalmente anche alla mia fidanzata”.

CRISTIAN SAVANI: “Bellissima vittoria, non pensavo che potessimo tener testa a Trento già all’esordio. Abbiamo giocato in maniera molto efficace, siamo rimasti sempre uniti, facendo molto bene le cose che avevamo provato in allenamento”.

SIMONE PARODI: “Come rodaggio direi che è andato benissimo. Dobbiamo fare meglio in battuta, ma il livello di gioco che abbiamo espresso stasera è stato già notevole. Avanti su questa strada”.

HUBERT HENNO: “Sono molto felice per questo esordio, mi aspettavo una gara lunga visto l’avversario, e così è stato. Bella atmosfera, grande vittoria: direi che c’è stato spettacolo sia in campo che sugli spalti, un buon inizio ma adesso bisognerà lavorare molto duro per continuare su questa squadra. Ed io sono molto orgoglioso di farne parte”.

MARKO PODRASCANIN: “Inizio migliore non poteva esserci. Grande partita, siamo molto più forti della passata stagione e penso che stasera si sia intuito. Abbiamo giocato a grandi livelli anche se naturalmente ci sono molte cose da sistemare ancora, ci sono ampi margini di miglioramento. Siamo un grande gruppo”.

DRAGAN STANKOVIC: “E’ stata una partita tosta, come era prevedibile. Siamo stati bravi a rimanere sempre attaccati all’avversario, e soprattutto a rialzarci alla grande dopo aver perso il quarto set piuttosto nettamente. Bella vittoria, ci dà grande fiducia”.

JIRI KOVAR: “Bella gara, sapevo che questa squadra poteva giocare già a questi livelli perché mi aveva già impressionato in allenamento. Ci godiamo questo trofeo, e poi subito a lavorare per sistemare quelle cose che non sono andate stasera. Possiamo migliorare e di molto, le nostre potenzialità sono infinite”.

(foto di Lucrezia Benfatto)

               



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X