Controlli sulla costa: un arresto, due denunce, ritrovati due mezzi rubati

Operazione dei carabinieri di Civitanova
- caricamento letture

carabinieri-notteSerie di controlli sulla costa ad opera dei carabinieri della Compagnia di Civitanova.

Sei pattuglie dell’Arma hanno monitorato la situazione nei tre comuni costieri del maceratese, Porto Recanati, Potenza Picena e Civitanova. A Porto Recanati è stato fermato un uomo che aveva danneggiato alcune auto in sosta, rubando un autoradio. I carabinieri lo hanno perquisito, trovandolo anche in possesso di alcune cartucce da caccia, anche queste frutto di un furto appena messo a segno. La ricostruzione dei fatti ha consentito di individuare le auto da cui erano stati sottratti i vari oggetti, rintracciare i proprietari e restituire loro la refurtiva. L’uomo, un marocchino con dimora ad Osimo, è stato denunciato per furto aggravato. Un altro marocchino è stato denunciato dai carabinieri di Montelupone per ricettazione di un telefono palmare, rubato qualche giorno prima ad un giovane del posto.

All’alba di ieri, nel corso di un’attività di ricerche di auto rubate eventualmente impiegate per reati contro il patrimonio, è stata ritrovata una Fiat Bravo rubata nel parcheggio vicino ad un supermercato di Recanati (leggi l’articolo). Era stata abbandonata dai malfattori in un sottopasso di Porto Recanati dove, incidentata, era arrivata in panne. A Potenza Picena, in strada, è stato rinvenuto un autocarro, oggetto di un furto commesso nel fermano qualche giorno prima. I carabinieri delle stazioni di Porto Recanati e Potenza Picena, dopo aver eseguito i rilievi di rito collaborati dai colleghi del nucleo operativo di Civitanova, hanno operato la restituzione dei due veicoli, peraltro non assicurati, ai proprietari.

A Civitanova, infine, è stato tratto in arresto un italiano di 44 anni, originario di Como, su ordine di carcerazione della magistratura. L’uomo deve scontare 2 anni e 10 mesi per reati in materia di sostanze stupefacenti. I militari della Stazione di Civitanova Alta, che hanno proceduto all’arresto, lo hanno condotto alla casa circondariale di Ancona.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X