Si è finto cieco per sei anni
Scoperto a giocare a scopone scientifico

Anziano di San Severino denunciato dalla Guardia di Finanza di Camerino per truffa aggravata ai danni dell'Inps. E' stato filmato dalle telecamere mentre giocava a carte al circolo
- caricamento letture
falso-invalido-0

L’uomo ripreso dalle telecamere della Guardia di Finanza mentre gioca a carte. Nel riquadro la conferenza stampa  di questa mattina (clicca sull’immagine per guardare il video)

orologio

L’uomo è in grado di leggere l’ora dal suo orologio

 

di Alessandra Pierini

Si è finto cieco per sei anni durante i quali si è mosso con un bastone bianco lungo le strade della sua città e ha intascato indebitamente pensione e indennità speciale. Il passo spedito e l’agilità nei movimenti, nonostante i quasi 80 anni di età, hanno però insospettito un finanziere che ha segnalato il fatto facendo partire le indagini. Si è così scoperto che l’anziano, residente a San Severino, giocava quotidianamente a “scopone scientifico” e “tressette” in un circolo, dava tranquillamente indicazioni stradali e  leggeva con disinvoltura l’ora dal suo orologio.

 

carte

L’uomo mentre gioca a carte

«E’ un’attività tipica della Guardia di Finanza – ha detto il Colonnello  Paolo Papetti – volta a scoprire l’Italia dei Furbetti. I compagni di gioco di quest’uomo ad esempio molto probabilmente sapevano della non invalidità  dell’uomo ma spesso i furbetti vengono visti come persone scaltre e non come truffatori».
Nonostante la grave patologia della “cecità”, certificata dalla Commissione Medica competente, le Fiamme Gialle camerti hanno accertato una simulazione dello stato di infermità dell’uomo, risultato in grado di badare alle attività della propria vita quotidiana in completa autonomia e senza alcun tipo di ausilio.
«Abbiamo consultato uno specialista in materia oculistica – ha raccontato il tenente Francesco Feola delle Fiamme Gialle di Camerino – il quale ci ha confermato che l’infermità agli occhi che è stata certificata poteva solo peggiorare e che i movimenti dell’uomo tradiscono inconfondibilmente la sua non cecità. Tra l’altro il bastone che usa ci risulta essere verniciato di bianco.E’ la prima volta che si scopre un caso del genere nelle Marche e dovremo accertare anche eventuali responsabilità nei confronti di quanti, in questi sei anni, hanno certificato l’invalidità dell’uomo che ancora non è stato avvertito».

falso-inv-2-300x221

Il comandante Paolo Papetti e il tenente Francesco Feola (Foto Picchio)

Intanto è scattata  la denuncia per truffa aggravata ai danni dell’INPS visto che sono stati percepiti indebitamente, dal 2006, almeno 34.000 euro.
Il soggetto è stato infatti ripreso dai finanzieri con una telecamera mentre forniva informazioni, indicandone esattamente i percorsi da fare, specificava l’orario e camminava disinvolto per le vie del paese. Ancor più sorprendente è stata la videoripresa dell’uomo intento a giocare a “Scopone scientifico” e “Tressette” con gli amici del circolo, riconoscendo bene, senza alcun ausilio, le carte che aveva in mano. E’ stato anche accertato che non si trattava di carte speciali per i non vedenti ed è stata riscontrata l’abilità del soggetto nel gioco, tanto da rimarcare più volte l’errore nel giocare la carta da parte del proprio compagno.
Ora saranno disposti gli approfondimenti medico-legali da parte della Procura della Repubblica di Camerino, per confermare l’assenza della patologia riportata sulle certificazioni rilasciate nel tempo dai medici specialisti, comprovando l’indebita percezione di pensione ed indennità speciale.
Seguiranno ulteriori accertamenti tesi ad accertare eventuali responsabilità di altre persone.

 

 

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X