Controlli a tappeto dopo la rissa
Espulso un marocchino

MONTE SAN GIUSTO - La polizia si sta concentrando nelle zone dove sono avvenuti gli episodi di violenza. Un 25enne verrà accompagnato al CIE di Crotone per essere rimpatriato
- caricamento letture
montesangiusto-9-300x195

Monte San Giusto

di Filippo Ciccarelli

La tensione era nell’aria già da qualche tempo a Monte San Giusto, e dopo le due risse avvenute in paese in meno di un mese (leggi l’articolo), l’ultima delle quali lo scorso sabato sera (leggi l’articolo), è arrivata la risposta delle forze dell’ordine.
Non che fino ad ora fossero assenti, anzi: ma più di una volta il sindaco Mario Lattanzi ha chiesto, appellandosi al Prefetto, più uomini per il controllo del territorio ed il rispetto delle regole (leggi l’articolo). Oggi la questura di Macerata ha deciso di esaudire le richieste del primo cittadino, aumentando la presenza all’interno del paese, in particolare nei luoghi dove si sono verificati gli episodi di violenza. In pochissimo tempo, grazie anche alle informazioni già acquisiti dai carabinieri sangiustesi, la polizia è riuscita a risalire ad uno dei protagonisti della rissa di sabato. Si tratta di Y.L., marocchino 25enne, rintracciato proprio a Monte San Giusto e condotto all’ufficio immigrazione della questura a Macerata, dove a seguito dello stato di clandestinità gli è stato notificato il provvedimento di espulsione con accompagnamento al CIE (Centro di Identificazione ed Espulsione) di Crotone. Da qui verrà riportato in Marocco; ma gli agenti hanno rintracciato ed identificato anche alcune persone che intrattengono un’assidua frequentazione con giovani implicati nelle risse.
Per questo altri due marocchini hanno ricevuto l’intimazione a non commettere reati, né ad accompagnarsi con soggetti pregiudicati o a recarsi nei locali frequentati da questi soggetti; la violazione di questo avviso orale provoca pesanti sanzioni penali per coloro che decidessero di sgarrare. La polizia, nonostante l’operazione appena portata a termine, continuerà a tenere alta la guardia sul territorio di Monte San Giusto e a vigilare sulla sua comunità, per prevenire e contrastare l’insorgere di ulteriori episodi di violenza.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X