Cingolana al vetriolo sulla Maceratese
“Noi non siamo mai falliti”

ECCELLENZA - Il team manager Mazzieri attacca i vertici della società biancorossa
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Team-Manager-Mazzieri-Monaldo

Il team manager della Cingolana Monaldo Mazzieri

Il post partita di Cingolana-Maceratese (leggi la cronaca della gara) è stato rovente. La posta in palio era elevata per ambedue le formazioni e negli spogliatoi è volata qualche parola di troppo. Sulla sponda cingolana non sono state gradite alcune dichiarazioni esternate dal ds biancorosso Claudio Cicchi e dal presidente Maria Francesca Tardella. In merito è intervenuto il team manager della formazione di mister Carassai, Monaldo Mazzieri:

“A fronte delle dichiarazioni espresse al termine della gara Cingolana-Maceratese dal ds Cicchi ad un’emittente radio e, sulla carta stampata, dalla presidente Tardella, mi sento in dovere e in diritto di difendere i miei giocatori e la mia società. Cicchi ha definito la nostra società come una di “3^ categoria con tanto di picchiatori al posto di giocatori”; a tale dichiarazione rispondo che è troppo facile salire sul ‘carro dei vincitori quando il carro ha il motore al posto dei buoi’, adesso che la Maceratese lotta per il vertice; faccio presente al signor Cicchi che, nel suo piccolo, la Cingolana è salita e scesa in diversi campionati ma non è mai fallita, come invece ha fatto più di una volta la ‘sua’ Maceratese!

IMG_0755-300x200

Claudio Cicchi e Maria Francesca Tardella

L’agonismo c’è stato, è vero, ma da ambo le parti, tant’è che due dei nostri giocatori hanno dovuto abbandonare il campo a causa d’interventi poco ortodossi da parte dei ragazzi della Maceratese e questo non consente al signor Cicchi di additare solo la Cingolana come squadra di picchiatori dall’eccessivo agonismo. Con la presidente invece ho avuto modo di parlare e di chiarire, dato che è una persona a modo e che io stimo tantissimo per come ha risollevato le sorti di una società, specialmente in questi periodi di ‘magra’, che meriterebbe altri palcoscenici. La mia non è una polemica, ma una semplice presa di posizione, a difesa e tutela della società che rappresento e dei giocatori che ne fanno parte“.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X