La Maceratese sale sull’ottovolante
Orta e Rosi stendono la Cingolana

ECCELLENZA - Allo Spivach finisce 3-0 per la formazione di Guido Di Fabio che ottiene l'ottava vittoria consecutiva e difende la leadership del torneo in coabitazione con il Tolentino. Incessante il sostegno degli oltre 200 tifosi giunti dal capoluogo. Locali particolarmente sfortunati: nel primo tempo si fanno male i due centrali difensivi Maccari e D'Addazio
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

La carica dei tifosi maceratesi giunti in massa a Cingoli

Un momento della partita

di Andrea Busiello
(fotoservizio di Guido Picchio e Lucrezia Benfatto) 

“Torneremo, torneremo, torneremo in serie D”. Cantano a squarciagola gli oltre 200 tifosi arrivati dal capoluogo allo Spivach di Cingoli a fine gara dopo che la Maceratese ha  battuto per 3-0 la formazione di mister Carassai. Una prova di forza spaziale dei biancorossi che nel primo tempo giocano male, trovano il gol del vantaggio con Orta sul finire di frazione e poi nella ripresa dilagano nel punteggio e si sciolgono, sciorinando un calcio concreto, preciso e vincente. La Cingolana? Molto sfortunata. Nel primo tempo la compagine di casa ha giocato meglio ma gli infortuni di Maccari e D’Addazio si sono fatti sentire e nella ripresa la differenza tecnica tra le due squadre è parsa abissale. Ottavo successo consecutivo per gli uomini di mister Di Fabio che a cinque giornate dalla fine del campionato rimangono in vetta a braccetto con il Tolentino, uscito vittorioso dal confronto interno contro la Vigor Senigallia.

L'arbitro Didu di Jesi ammonisce un giocatore della Cingolana

LA CRONACA – Primo tempo davvero avaro di emozioni. La Maceratese è impacciata e la Cingolana è disposta bene in campo; la prima emozione del match è di marca locale: al 17’ assist dalla destra di Kleqka per Maccari, tiro al volo del centrale difensivo locale e grande risposta di Carfagna che in pugno allontana. Azioni degne di nota non ci sono, la partita rimane brutta con i biancorossi che continuano a giocare completamente sottotono. Nel giro di 15’ la Cingolana vede infortunarsi i due centrali difensivi di maggior spessore: prima D’Addazio e poi Maccari alzano bandiera bianca e per i locali la perdita è gravissima. Quando tutto lasciava presagire di andare al riposo sullo 0-0 ecco il graffio del bomber: al 41’ azione personale di Biancucci che prova a tirare da fuori area, la palla finisce sui piedi di Orta che stoppa, si gira e da dentro l’area sferra una sassata sotto la traversa. Pandolfi non può nulla e la Maceratese si porta in vantaggio tra il tripudio generale degli oltre 250 supporter arrivati dal capoluogo.
Nella ripresa è un dominio assoluto della Maceratese che legittima il successo. Al 14’ clamoroso errore difensivo di Fraternali, ne approfitta Carboni che si trova solo dinanzi a Pandolfi ma gli calcia addosso da non più di 10 metri. Il raddoppio è nell’aria ed al 19’ arriva con Rosi. Grande giocata di Piergallini che arriva in area, mette il pallone al centro con il brasiliano che di giustezza gonfia la rete. Al 32’ e 38’ la Maceratese sfiora

Matteo Piergallini in azione

il tris con Orta ma il bomber in entrambe le occasioni sciupa da due passi. Il 3-0 arriva al 41’ ancora con bomber Orta: assist dalla sinistra del neo entrato Massetti e colpo di testa vincente del numero nove biancorosso. Il direttore di gara non concede recupero e manda tutti negli spogliatoi. E’ festa grande per la Maceratese che continua a vincere e mantenere la vetta in coabitazione con il Tolentino mentre la situazione della Cingolana si fa davvero difficile.

il tabellino:
CINGOLANA: Pandolfi 6, Fraternali 5.5, Federici 5.5, Tomassoni 5, D’Addazio 6 (23’ Gianfelici 6), Maccari 6.5 (37’ Cacciamani 5.5), Mancini 6, Gigli 5.5, Sbarbati 6.5, Adami 6, Kleqka 6. All: Carassai.
MACERATESE: Carfagna 6.5, Donzelli 6, Russo 6.5, Troli 7, Bucci 6, Arcolai 6, Piergallini 6.5 (80’ Massetti 6.5), Carboni 5, Orta 7.5, Cacciatore 6 (23’ Biancucci 7), Rosi 7. All: Di Fabio.
ARBITRO: Didu di Jesi
RETI: 41’ e 86’ Orta, 64’ Rosi.
NOTE: Spettatori 400 circa di cui oltre 250 da Macerata. Ammoniti Fraternali, Gigli, Sbarbati, Donzelli e Arcolai. Recupero 2+0

       

   
   



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X