Due romeni finiscono in manette
dopo aver cercato di rubare da “Fallimenti”

TOLENTINO - La banda era composta da tre persone che all'arrivo dei carabinieri hanno reagito scatenando una colluttazione. Uno è riuscito a scappare. I due militari sono stati medicati in ospedale e giudicati guaribili in quindici giorni
- caricamento letture
rumeni-arrestati

I due arrestati

I numerosi servizi di prevenzione e repressione che il Comando Compagnia Carabinieri di Tolentino ha messo in campo per rendere sempre più incisiva l’azione di contrasto delle varie forme di delinquenza che specie in questi ultimi si è messa in evidenza in diverse zone della provincia specie con furti in abitazioni ed in aziende, iniziano a dare i risultati sperati.

Infatti, dopo l’arresto e le denunce per droga degli ultimi giorni, il recupero di un ingente quantitativo di refurtiva bottino di due furti commessi in abitazioni in contrada Massaccio, la denuncia dell’autore delle tentate truffe mediante l’accensione di finanziamenti presso l’ipermercato Oasi, presso Euronics e “Della Ceca Elettronica”, i militari questa notte hanno inferto un duro colpo alla gang di  ladri che ha preso di mira i negozi della zona, ed in particolare quello di via Cristoforo Colombo “Fallimenti”, dove già nei mesi scorsi avevano messo a segno due furti. Verso le quattro di questa mattina i carabinieri sono intervenuti in questa ditta dove tre uomini si erano introdotti dopo aver manomesso l’impianto elettrico. Vistisi scoperti, i tre si sono scagliati contro i militari del Radiomobile, che li avevano ormai braccati, per darsi alla fuga nei campi circostanti. Inseguiti e raggiunti, i tre hanno continuato a reagire per sottrarsi all’arresto. Due di loro sono stati fermati, mentre il terzo è riuscito a far perdere le proprie tracce.

Nelle fasi della cattura, a causa della reazione violenta dei tre, due militari del Radiomobile sono rimasti feriti e si sono trovati costretti a ricorrere alle cure del pronto soccorso dell’ospedale di Tolentino. I due carabinieri, per i quali non è stato assolutamente semplice riuscire ad immobilizzare i ladri rischiando conseguenze fisiche ben più serie, vista la loro imponente statura fisica, hanno riportato lesioni  giudicate guaribili in 15 giorni.

Gli arrestati sono due cittadini romeni, B.I. di 31 anni e R.L. di 27, senza fissa dimora in Italia.

Ora si trovano rinchiusi nel  carcere di Camerino a disposizione del P.M. – dott. Andrea Belli – della Procura di Macerata, dovendo rispondere di tentato furto aggravato, violenza, resistenza a pubblico ufficiale e lesioni. Gli inquirenti ritengono che questi arresti dissuaderanno per un lungo periodo gli altri complici dal tornare a Tolentino. Proseguono, naturalmente anche le indagini per identificare l’uomo sfuggito alla cattura e gli altri eventuali complici.

I carabinieri, comunque, non abbasseranno la guardia, specie con l’approssimarsi delle festività natalizie; periodo durante il quale il Comando Compagnia intensificherà i servizi di controllo del territorio per garantire maggiori sicurezza e tranquillità alla cittadinanza.

(redazione CM)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X