Macerata: scoperta e sequestrata
una nuova casa di appuntamenti

All'interno dell'appartamento si prostituiva una donna cinese di 42 anni. Ricercato per sfruttamento un suo connazionale
- caricamento letture

prostituta_gambe

Una nuova casa di appuntamenti è stata scoperta dalla Polizia in pieno centro storico a Macerata. All’interno dell’appartamento si prostituiva una sedicente cittadina cinese (H. J.  le sue iniziali, nata nel 1969 ed illecitamente in Italia).

L’appartamento era stato informalmente segnalato da alcuni residenti quale meta, da alcuni giorni a questa parte, di uomini di varia età, tale da far sospettare l’utilizzo dello stesso quale casa di appuntamenti.

Ieri pomeriggio è scattato il controllo ed è stato verificato che all’interno della casa esercitava il meretricio la donna cinese, totalmente clandestina sul territorio nazionale e sprovvista di qualsivoglia documento di identificazione.

Per quel poco che la donna ha voluto dire agli agenti si è compreso che era stata collocata a lavorare nell’appartamento da un suo connazionale che l’aveva dotata di un cellulare dal quale rispondeva ai clienti. L’uomo – tuttora ricercato – si presentava solo per raccogliere i frutti del lavoro svolto dalla donna.

H. J “operava” in condizioni igienico sanitarie al quanto rischiose, poiché l’appartamento era anche oggetto di importanti interventi di ristrutturazione come quelli agli scarichi della cucina.

Per la donna sono partite le procedure per l’espulsione dal territorio nazionale, l’appartamento è stato posto sotto sequestro a disposizione dell’A.G.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X