Recanatese, Chicco è pronto:
“A Teramo senza pressione”

SERIE D - I leopardiani in casa della capolista cercano di mantenere inviolata l'imbattibilità esterna
- caricamento letture
RECANATESE-MIGLIANICO-del-4-Settembre-2011-1-0-Rete-di-Chicco-300x225

Chicco in rete contro il Miglianico

di Mauro Nardi

E’ ritornato in campo dopo soli quaranta giorni dall’intervento al menisco al quale si era sottoposto agli inizi di ottobre, giocando uno scampolo di partita contro l’Isernia.  Nicola Chicco ha bruciato le tappe del recupero ed ora si candida ad una maglia da titolare in vista di una delle trasferte piu’ insidiose del campionato di serie D girone F. La Recanatese domenica sarà infatti impegnata in casa della corazzata Teramo, prima con quattro lunghezze di vantaggio sull’inseguitrice Ancona. “Sono pronto a dare il mio contributo per questa difficile trasferta – dice l’attaccante giallo – rosso – mi sto allenando con continuità, ho superato la fase critica e ho tanta voglia di dare una mano ai miei compagni. Andremo a Teramo con l’obiettivo di giocare la nostra partita come abbiamo sempre fatto, con la massima tranquillità e senza nessuna pressione”. L’infortunio di Chicco è arrivato proprio sul sintetico di Teramo, nella gara con il San Nicolò dello scorso 25 settembre. Poco piu’ di mezz’ora in campo prima del crack che lo ha costretto all’intervento chirurgico per rimediare alla rottura esterna del menisco. “A dire la verità per questi infortuni lo stop è un pò piu’ lungo – apostrofa il triestino classe 83 e approdato nella città della poesia e del bel canto quest’estate – sono rientrato prima del previsto e incrocio le dita. La riabilitazione non mi ha dato problemi e mi sento in ottima forma, mi mancano solo i novanta minuti nelle gambe”. La Recanatese andrà a Teramo con un bel biglietto da visita, vale a dire l’imbattibilità esterna. Lontano dal Tubaldi sono arrivati tre pareggi e due successi.  “Ma questa volta avremo di fronte il Teramo, la squadra piu’ forte del campionato. Forse piu’ dell’Ancona considerato l’organico e la consapevolezza che ha nei propri mezzi – continua Chicco – quindi saremo chiamati a dare il massimo anche per le importanti assenze per squalifica di Morbiducci e Marchetti. Due giocatori che per noi sono molto importanti ma che saranno sicuramente rimpiazzati nel migliore dei modi. Omiccioli è un tecnico molto preparato e in squadra ci sono tanti giovani con talento desiderosi di mettersi in mostra”. Chicco conosce molto bene il Teramo, non peraltro perchè l’anno scorso l’ha affrontato in ben quattro occasioni. “Due volte con la maglia del Canistro e altre due con quella del Forlì – conclude il triestino giramondo che ha giocato anche nell’Aglianese guidata da un allora semi sconosciuto Massimiliano Allegri – la scorsa stagione ho cambiato squadra in corsa ed ecco spiegati tutti questi incroci con il Teramo. L’ho affrontata una volta in Coppa Italia e tre volte in campionato e potrei fare un pò di confusione a ricordare i risultati. Posso solo dire che quest’anno si presenta molto piu’ forte”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =