Cingolana inarrestabile
Elpidiense ko con un gol per tempo

ECCELLENZA - Finisce 2-0 allo Spivach grazie alle reti di Sbarbati e Adami. I ragazzi di mister Carassai sempre più in zona play off
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
sbarbati-aziz

Aziz e Sbarbati, ottime prove per loro oggi contro l'Elpidiense Cascinare

E’ tornata al successo la Cingolana, dimostrando che lo scivolone in cui è recentemente incappata sul campo della Maceratese va catalogato come episodico. E la vittoria ottenuta contro la pur valida e manovriera Elpidiense Cascinare è stata sicuramente ineccepibile: la Cingolana ha sagacemente distribuito l’impegno, gli ospiti lo hanno ispirato a una insistenza manovriera che però non ha avuto sbocchi sia per la tenuta dell’apparato difensivo locale sia per la loro irresolutezza. Non per niente le opportunità dell’Elpidiense Cascinare si contano sulle dita d’una mano. La prima occasione è capitata al 10’, forse in uno dei migliori momenti dell’Elpidiense Cascinare che ha visto Marasca, su passaggio di Berdini, scoccare un tiro piuttosto pericoloso e sventato in elevazione da Pandolfi con deviazione in corner. Poi è venuta fuori la Cingolana che è passata al 16’: buono l’appoggio di Adami per Sbarbati bravo a disincagliarsi dalla sorveglianza di Mannocchi e altrettanto opportunista effettuando un tiro fiacco ma sorprendente per Marinelli. Al 29’ Giannandrea ci ha provato senza esito con uno spiovente da una ventina di metri e 2’ dopo, su punizione di Gigli, Sbarbati ha tentato la finezza del colpo di tacco non riuscitogli. Il secondo tempo è iniziato con una fiammata “attizzata” da Adami e fatta avvampare da Kleqka che al 1’ nell’area piccola ha tirato da sinistra non eludendo Marinelli che ha ribattuto come all’8’ ha intercettato un bolide di Sbarbati. Al 9’ l’Elpidiense Cascinare ha protestato per la mancata assegnazione d’un rigore: Mannocchi quasi a tu per tu con Mancini gli ha tirato addosso il pallone che ha colpito un braccio dell’avversario, però l’arbitro ha ritenuto involontario il gesto. Rigore effettivo al 21’ per la Cingolana: reiterato lo spunto di Sbarbati in fuga sulla sinistra e ostacolato in area da Detto. Il penalty è stato tradotto nel gol del 2-0 da Adami con una boita centrale ma poderosa. Lo stesso Adami e Sbarbati al 39’ hanno avuto sui piedi il pallone del 3-0, però l’imprecisione e l’intervento di Marinelli sono stati determinanti.

CINGOLANA: Pandolfi, Mancini, Federici, Tomassoni, D’Addazio, Gianfelici, Gigli A. (dal 46’ s.t. Cacciamani), Ben Djemia, Sbarbati, Adami (dal 41’ s.t. Giuliani), Kleqka. A disp.: 12 Romagnoli, 13 Maccari, 15 Torelli, 16 Montironi, 17 Maccioni. Allenatore: Carassai.

ELPIDIENSE CASCINARE: Marinelli, Romagnoli A., Mannocchi, Polanco (dal 26’ s.t. Mezzanotte), Di Bari, Detto; Berdini (dal 29’ p.t. Bracalente), Fabrizi, Giannandrea, Colella (dal 7’ s.t. Bracciotti), Marasca. A disp.: 12 Ascenzi, 13 Cerquozzi, 14 Molini, 17 Marozzi. Allenatore: Cerqueti.

ARBITRO: Guerrieri di Ascoli Piceno (Teodori di Fermo, Paoloni di Macerata).

MARCATORI: Sbarbati al 16’ p.t., Adami su rigore al 22’ s.t. .

NOTE: al 28’ della ripresa è stato espulso l’allenatore ospite Cerqueti. Ammoniti: Bracalente, Sbarbati, Di Bari, D’Addazio. Circa 250 spettatori. Calci d’angolo 6-4 per la Cingolana (p.t. 2-2). Recuperi: 1’ + 3.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X