Maceratese-Cingolana, sfida da vertice
Carassai: “Ai biancorossi leverei Di Fabio”

All'Helvia Recina la capolista riceve la visita della rivelazione di questo campionato. Assenti Bucci, Troli e Giandomenico, con Grcic acciaccato
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Ermanno Carassai, tecnico della Cingolana

di Filippo Ciccarelli

Derby in arrivo per Maceratese e Cingolana; la sfida di domani (domenica) con inizio alle 15.30,  promette goal e spettacolo, visto che pone di fronte due tra le squadre più prolifiche del torneo (la Maceratese, forte delle 14 marcature, ha il miglior attacco, la Cingolana ne ha messe a referto 10 finora) e che vivono un momento di forma straordinairo. I padroni di casa comandano la classifica, gli ospiti non perdono dalla gara d’esordio, quando vennero sconfitti per 3-0 dalla Fermana: inoltre possono contare sulla splendida forma di Alessandro Gigli, autore di una doppietta nel match contro la Vigor Senigallia, e di Mohamed Aziz Bendjema, pure lui a segno contro i rossoblù, senza dimenticare Gianluca Adami, capocannoniere della squadra con 3 goal.
Mister Di Fabio dovrà inventarsi qualcosa soprattutto a centrocampo, dove perdura l’assenza di Giandomenico, forse disponibile per la decima giornata di campionato che si disputerà a Chiaravalle, e dove mancherà anche il roccioso Marco Bucci, squalificato. Il dottor Giorgio Del Gobbo dello studio Caradel comunica inoltre che Tomislav Grcic, jolly croato della Maceratese, avverte un fastidio al ginocchio sinistro che sarà valutato nel corso della prossima settimana: se nemmeno lui dovesse essere a disposizione è probabile lo spostamento in mediana di Luca Arcolai a fianco di Valerio Carboni. Sono due le assenze in casa cingolana, entrambe in attacco: si tratta dell’under classe ’93 Joele Banchetti e dell’altra punta Andrea Serafini.
C’è da scommettere che la Maceratese potrà contare sul calore dei propri tifosi (per il match contro il Montegranaro erano 640 tra paganti ed abbonati: dal dato sono esclusi i ragazzi della scuola calcio e le madri che le accompagnano, ndr), anche se nell’ambiente serpeggiano i malumori per le pesanti multe inflitte alla società. In particolare, come commentato da parte di alcuni tifosi biancorossi (leggi l’articolo), si respinge l’accusa dei cori razzisti e dell’esplosione dei petardi che sarebbero costati una buona fetta dei 1000 euro di multa comminati alla società. Il direttore di gara sarà il signor Gabriele Agostini di Bologna.
Abbiamo contattato l’allenatore della Cingolana Ermanno Carassai per avere un suo giudizio sul match e sulla stagione della due squadre.

Come avete preparato questa partita?
“Con tanta umiltà. Sappiamo che la Maceratese è al momento la squadra più forte, non ha perso mai e merita il primo posto. Per questo cercheremo di fare la migliore partita possibile per ottenere un buon risultato”.

La Cingolana è in questo momento una delle più belle realtà del torneo. Qual è il vostro segreto?
“Noi giochiamo partita dopo partita per raggiungere la salvezza, che è l’obiettivo che ci ha chiesto la società. Direi che non c’è nessun segreto, a parte il lavoro che facciamo, che è costante, e l’entusiasmo che ci contraddistingue. Ricordo che noi, insieme al Real Montecchio, siamo la squadra più giovane del campionato”.

Il vostro obiettivo rimane quindi la salvezza, nonostante il quarto posto in classifica?
“Assolutamente, dobbiamo salvarci, e possiamo farlo solo rimanendo uniti. Comunque penso che i punti che abbiamo sono meritati, forse ce ne manca anche qualcuno”.

Per concludere, c’è un giocatore che toglierebbe alla Maceratese?
“No, assolutamente. La Maceratese ha più di un giocatore importante ed evidenziandone uno farei un torto a tutti gli altri. Loro hanno 7-8 giocatori che possono fare la differenza, tra questi c’è anche chi ha giocato in serie C. A loro leverei mister Di Fabio, che è un allenatore bravissimo, preparato, che sa il fatto suo e mette bene la squadra in campo. Ma è giusto, per noi e per loro, giocare con la squadra al completo: il più bravo lo stabilirà il campo”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X