Popsophia diventa associazione no-profit

Il gruppo Ica sarà al fianco del Festival anche nel 2012
- caricamento letture
copyright-luigi-gasparroni1340jpg-300x183

Alfredo Di Lupidio, Direttore dei Teatri di Civitanova, Sandro Paniccia, AD del gruppo ICA, Evio Hermas Ercoli, presidente dell'Associazione Popsophia e Massimo Mobili, sindaco di Civitanova.

Popsophia, il festival di cultura pop che si e’ tenuto questa estate a Civitanova Marche, e’ stata registrata legalmente come un’associazione no profit. Lo statuto, depositato con atto notarile, ”non consente una ripartizione tra i soci di utili o avanzi di gestione nonche’ fondi, riserve o capitale’‘.  Il direttore artistico di Popsophia Evio Hermas Ercoli guarda al futuro: ”Dopo un anno di lavoro, oggi finalmente abbiamo capito che cos’e’ la popsophia. La sua potenza e il suo destino stanno nel nome, interpretare il pop attraverso la filosofia e raccontare la filosofia attraverso i linguaggi del popolare. E’ possibile che una sfida culturale di tale portata possa partire da Civitanova? Io credo di si’. E’ qui che la pop filosofia, con i suoi ossimori e le sue peculiarita’, si rende tangibile e fisica: ci puo’ essere piu’ filosofia in un tacco di scarpe (il core business dell’imprenditoria civitanovese ndr) che in una biblioteca”.  presentazione_28_09_11_copyright-luigi-gasparroni1-300x172Per Ercoli Civitanova Marche e’ ”un’incubatrice ideale della pop filosofia, e senza il pubblico delle piazze non esiste Popsophia! Bisogna coltivare la battaglia contro i conservatorismi mentali, gli stereotipi, la pigrizia, contro l’idea, a quasi cinquant’anni da Apocalittici e Integrati di Umberto Eco, che la cultura sia solo quella accademica e non quella della piazza”. Ora l’obiettivo e’ organizzare attivita’, incontri di avvicinamento, eventi, anche in ambito scolastico, durante tutto l’anno. Mentre per l’estate 2012 si pensa a un festival che passi da tre a quattro incontri la settimana. Sandro Paniccia, AD del gruppo ICA,  ha dichiarato che sarà al fianco dell’Associazione anche nel 2012.

(Foto di Luigi Gasparroni)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X