“Torna Alessia”, a Chi l’ha visto?
l’appello di papà Massimiliano

La trasmissione si è occupata questa sera del caso della 12enne che si è allontanata da Macerata con una compagna di classe
- caricamento letture
096-300x179

Massimo Tomassetti, papà di Alessia

di Alessandra Pierini

«Torna, Alessia torna». Massimiliano Tomassetti, papà di Alessia, una delle due ragazzine scomparse lunedì, dalla scuola Mestica di Macerata (leggi l’articolo) ha affidato il suo accorato appello alle telecamere di “Chi l’ha visto?”  che, in onda questa sera, si è occupata del caso definito dalla conduttrice Federica Sciarelli un’emergenza. «L’importante è che torni – ha continuato papà Massimiliano -, non succede niente. Se hai il telefono scarico mettila la sim in un altro telefono e fammi uno squillo, ti richiamo io».
Alessia, 12 anni, è in compagnia di Abibe, compagna di scuola kossovara, che solo a settembre si era trasferita alla scuola Mestica. Alessia ha uno zaino viola e – comesottolineato dal padre – è di  salute cagionevole, soffre spesso di mal di gola che le porta ad avere  febbre alta.
Il padre di Alessia ha anche ripercorso le drammatiche ore dal momento della scomparsa ad oggi.
chi-lha-visto«Lunedì mi hanno chiamato da scuola per avvisarmi che Alessia non c’era mentre io ero convinto che fosse lì. Da quel momento abbiamo perso le sue tracce e il suo telefono è rimasto spento. E’ stato riacceso solo lunedì alle 15,40 quando mia figlia si trovava a Camerino ed è lì che la stanno cercando. Speravamo che stessero facendo il percorso a ritroso ma così non è stato».
Abibe invece, secondo il padre, non avrebbe il telefonino e non è la prima volta che si allontana da casa. L’ipotesi degli investigatori è che si siano allontanate volontariamente, anche se nei giorni scorsi non avevano lasciato capire l’intenzione di allontanarsi. Finora le ricerche, estese anche a Roma, non hanno dato esito.

La trasmissione “Chi l’ha visto?” ha parlato  solo di Alessia chiedendo però anche ai genitori di Abibe di mettersi in contatto con la redazione.

La Questura di Macerata invita chiunque le avesse avvistate o avesse informazioni utili al rintraccio, di comunicarlo immediatamente alla Polizia di Stato tramite il numero 113.
093-300x179Alessia, 12 anni, è alta circa 1,60, capelli lunghi lisci di colore castano scuro, viso un po’ allungato, occhi castano scuro, ha una cicatrice sulla parte alta del naso, al momento della scomparsa aveva con se uno zainetto di colore viola.
Abibe, 14 anni, è invece originaria del Kosovo, è alta circa 1.55/1.60, corporatura robusta, capelli lisci biondo/castano lunghi fino alle spalle, occhi chiari, naso sottile, mani lunghe e affusolate, vestiva con un paio di jeans scuri, felpa di colore scuro, scarpe da ginnastica.
Nessuna delle due ragazze, che vivono con le rispettive famiglie, nei giorni scorsi avevano lasciato capire l’intenzione di allontanarsi.

ragazze-scomparse

Abibe e Alessia

 

094-300x179



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X