Sacchi (Pdl) sulla piscina di Fontescodella:
“Basta annunci, passiamo ai fatti”

- caricamento letture

sacchi

Riccardo Sacchi

di Alessandra Pierini

Riccardo Sacchi, consigliere comunale del Pdl, torna alla carica con la questione piscine di Fontescodella. Da anni Sacchi è particolarmente attento all’evoluzione della vicenda e,  dall’inizio dell’amministrazione Carancini ha più volte richiamato l’attenzione sul mancato inizio dell’opera. Il consigliere ha presentato un’interpellanza in cui chiede «un resoconto analitico delle problematiche che impediscono l’inizio dei lavori, di fornire un progetto dell’opera  e un piano economico,  quali misure si intende adottare al fine di porre rimedio, o comunque, alleviare  la gravissima questione del mutuo e dei relativi, onerosi interessi passivi che, ad oggi, hanno abbondantemente superato 250.000 euro e quando avranno finalmente inizio i lavori».
Sacchi punta il dito contro gli impegni presi pubblicamente dal sindaco: «in un’intervista rilasciata lo scorso 20 settembre – attacca il consigliere –  ha testualmente dichiarato: “E’ stata la prima cosa di cui mi sono occupato e resta la priorità in questa fase di amministrazione. L’ho seguita in silenzio perché preferisco non fare politica dell’annuncio ma prendere una decisione e mettere limiti temporali per poi decidere. La piscina di Fontescodella presenta una serie di problematiche estremamente complesse  che noi ci trasciniamo dietro dalla precedente Amministrazione e che stiamo affrontando con la ditta incaricata e sotto il profilo tecnico-giuridico. Nel giro di un mese e mezzo da oggi saremo in grado di dire con grande chiarezza se e come andare avanti” (leggi l’intervista)».

Piscina_2

Il progetto del polo natatorio a Fontescodella

Sacchi richiama anche le precedenti dichiarazioni del sindaco : «Ad un’interpellanza del Pdl discussa il 13 dicembre scorso, Romano Carancini ha risposto che la questione delle piscine resta la “priorità delle priorità”, che vi sono “elementi di diversificazione rispetto a quanto presentato in sede di aggiudicazione..l’amministrazione sta valutando se le modifiche introdotte siano compatibili o meno con i disposti contrattuali…la valutazione è complessa…confidavamo che tra la fine di ottobre e metà novembre potessimo arrivare ad una decisione” e, soprattutto, che: “l’Amministrazione confida nella definizione della vicenda entro la fine di questo anno (2010)…in estrema sintesi contiamo di dare una risposta definitiva in un senso o in un altro entro la fine dell’anno (2010), al più tardi nei primi giorni di gennaio”  (leggi l’articolo). Ad un’altra nostra interpellanza discussa il 14 febbraio 2011, ha risposto: “Prudentemente direi che possiamo collocare l’inizio dei lavori da qui a giugno/luglio 2011…c’è un impegno personale…a informare il Consiglio comunale di tutto quello che avverrà successivamente (leggi l’articolo)».

 

 

14 febbraio



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X