Livi: “Le deleghe agli assessori provinciali dovrebbero essere una priorità”

- caricamento letture
Livi-Simone2-300x201

Simone Livi

Da Simone Livi, ex assessore provinciale e dirigente de La Destra provinciale riceviamo alcune considerazioni sulle dichiarazioni del Presidente della Provincia Antonio Pettinari (leggi l’articolo).
«Pettinari dice che le deleghe agli Assessori non sono una priorità. Io continuo a pensare il contrario. E mi spiego. L’Ente, dopo un anno di commissariamento in cui è stata portata avanti solo la gestione ordinaria, ha bisogno in questo momento di una spinta propulsiva imponente, utile a far ripartire la macchina amministrativa nei diversi settori strategici. A tal fine ci sarebbe bisogno di dare agli Assessori ruoli ben definiti in modo che gli stessi possano seguire materie specifiche e concentrare il proprio lavoro sulle priorità che la Provincia ha in questo momento. La spinosa materia dei rifiuti, il rilancio dell’economia, la lotta alla disoccupazione, le infrastrutture, i lavori pubblici programmati dalla Giunta Capponi e attualmente bloccati, gli interventi nei corsi fluviali, la materia scolastica ed altre questioni che sono momentaneamente in stand by. A meno che il Presidente Pettinari, invaso da sindrome di onnipotenza, non pensi di poter risolvere tutto lui. Chissà. Un’altra considerazione la rivolgo sul fatto che questa Giunta dichiara di non voler contribuire per niente alle manifestazioni di rilievo organizzate in varie zone della Provincia. Ma come? Ci riempiamo la bocca sul rilancio del turismo e sulla cultura, poi alla prima occasione pugnaliamo alle spalle tutte quelle Associazioni o Comuni a cui abbiamo strizzato l’occhiolino in campagna elettorale? A proposito di cultura, che ne pensano di questa decisione i 70 uomini colti che firmarono in campagna elettorale il manifesto pro Pettinari? Dicevano che per la cultura la destra “xenofoba e pericolosa” sarebbe stata deleteria. E meno male! Sul risparmio dovuto alla mancata nomina del settimo Assessore potrei anche condividere (con dei dubbi), ma aspettiamo per vedere se questo posto rimarrà vacante per tutta la legislatura. Insomma caro Presidente, la campagna elettorale è finita e adesso, noi che non siamo riusciti a convincere gli elettori, seguiremo la vostra azione da vicino. Come promesso, del resto».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X