Pettinari: “Nessun aumento alla RC Auto
e le deleghe possono aspettare”

Il presidente della Provincia prende tempo ("tante riunioni di Giunta per sfruttare al meglio potenzialità e competenze degli assessori"), annuncia rigore e risparmio sui costi della politica ("noi non faremo viaggi internazionali") e nessun finanziamento alle manifestazioni estive
- caricamento letture

mariani_pettinari_palombini

di Gabriele Censi

Nessun salasso, almeno per ora, per gli automobilisti maceratesi, oggi la giunta provinciale ha deciso di non applicare l’addizionale sulla RC Auto. La possibilità di un incremento dal 1 al 3,5 % rientrava nelle nuove disposizione sul federalismo fiscale, infatti dal 2012 il tributo sarà appannaggio proprio delle province. Il presidente Pettinari ha spiegato, in una conferenza stampa, che operando nell’anno in corso su un bilancio prettamente tecnico derivato dalla gestione commissariale, le decisioni strategiche sono proiettate al prossimo anno cercando di garantire nel 2011 soprattutto le manutenzioni, quindi strade e scuole le priorità. Un augurio è andato ai maturandi che in questi giorni affrontano gli esami. “Siamo in un momento difficile e servono sacrifici, quindi non potremo supportare le tante manifestazioni estive ludiche che si svolgono nel nostro territorio”.

Rigore e risparmio anche nei costi della politica: “Siamo andati oltre il taglio previsto del 20% che riguardava consiglieri e assessori. Sono solo sei invece che 7 (un assessore costa dai 70 ai 100 mila euro) e dovranno lavorare molto. Le deleghe non sono una priorità, in questo mese di luglio faremo molte giunte e riunioni di maggioranza. Conto molto sulle decisioni collegiali e sull’apporto delle commissioni consiliari che si costituiranno presto”. Le indennità restano le stesse della Giunta Capponi che avevano già subito un taglio del 20%. pettinari_conferenza-stampaPettinari affiancato da 4 dei suoi assessori, assenti Bianchini e Torresi per altri impegni, ha indugiato sulla necessità di sobrietà: “Non spenderemo per viaggi e prebende, il Presidente non è il Ministro degli Esteri” alludendo alle trasferte intercontinentali dei suoi predecessori.
Resta dunque aperto il nodo deleghe richieste da più parti all’amministrazione Pettinari e ci sarà da aspettare almeno qualche settimana.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X