Pd-Udc, fumata grigia

VERSO LE ELEZIONI PROVINCIALI - Si è tenuto l'incontro, i centristi prendono tempo ma il Partito Democratico ha fretta
- caricamento letture
sciapichetti_1-200x300

Angelo Sciapichetti

di Matteo Zallocco

Si è svolto ieri sera il tanto atteso incontro tra Pd e Udc. Il segretario provinciale dei centristi Augusto Ciampechini si è riunito a cena in un ristorante di Corridonia con alcuni esponenti del Pd: il segretario provinciale Roberto Broccolo, Massimo Montesi e il consigliere regionale Angelo Sciapichetti. “E’ stato un incontro interlecutorio – spiega quest’ultimo -, se ne terrà un altro all’inizio della prossima settimana, probabilmente lunedì. Non abbiamo concluso nessun accordo ma la trattativa va avanti, ora ci sarà una consultazione interna nell’Udc, il segretario Cimapechini si è dimostrato disponibile. Credo che questa alleanza si possa fare, il vero problema è costituito dai tempi, quelli dell’Udc sono più lunghi mentre noi abbiamo bisogno di decidere in fretta, siamo già in ritardo. Se l’accordo non si chiuderà l’intenzione resta quella di fare le primarie per scegliere il candidato presidente, i tempi sono stretti e bisognerà farle entro marzo”.
In caso di alleanza con l’Udc come noto la candidatura andrà invece ad un uomo dei centristi. L’ultimo parola spetta al partito di Casini con il coordinatore regionale Antonio Pettinari che si ritrova di fronte ad una decisione non certo facile, ossia quella di andare contro al centro destra di Franco Capponi, della cui giunta è stato vice presidente fino all’annullamento delle elezioni del 2009. Tant’è che il nome di Antonio Pettinari resta in pole position per la candidatura alla presidenza.
La sinistra continua ad essere scettica riguardo l’alleanza con l’Udc ma secondo Angelo Sciapichetti ci sono tutte le possibilità per realizzare una coalizione ampia.
Sul fronte centro destra invece si viaggia spediti: Franco Capponi ha pronta la sua squadra e oltre a Pdl, Lega e La Destra si farà anche La Lista del Presidente.
Le elezioni provinciali si terranno domenica 15 e lunedì 16 maggio, l’eventuale ballottaggio due settimane dopo: il 29 e 30 maggio.
Si voterà anche per il nuovo sindaco in sei Comuni macerratesi: Bolognola, Castelraimondo, Esanatoglia, Morrovalle, Muccia e  San Severino Marche.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X