Tra Corridonia e Sangiustese
mancano solo i gol

Partita godibile, finisce 0-0. Locali in 10 dal 36' per l'espulsione di Agus
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Agus-e-DellAquila

di Enrico Scoppa
C’era attesa per il derby, il derby non ha deluso: tutt’altro. Novanta minuti conclusi in perfetta parità e senza gol, anche se c’è da dire che il Corridonia ha giocato per quasi un’ora in dieci per il rosso che ha tolto di mezzo Agus (nella foto in compagnia di Dell’Aquila) quando mancavano dieci minuti al termine della prima frazione di gioco. Mister Ciarlantini non si scompone, modifica qualcosa in campo ma gli equilibri non si sono spezzati anche se di occasioni ce ne sono state e come. La Sangiustese già  forte di alcuni giocatori importanti come Carelli, Carlini, Avallone e di giovani di buona qualità è sicuramente in fase di costruzione. Mister Marcaccio in proposito ha detto: “La squadra ha fatto quello che poteva fare, siamo all’inizio della preparazione per i motivi già noti, dobbiamo lavorare per ricostruire una squadra in grado di far bene in un campionato così difficile come quello di Eccellenza”. La cronaca di una partita che non ha sicuramente fatto morire di noia chi ha affollato le gradinate del Martini. Marasca, 15’, si fa notare ma non ha fortuna nella conclusione. Un minuto dopo: cross da destra di Atitalian, palla in area, Ciucci prova tirando al volo, difesa di casa che evita la capitolazione. Al 36’ il Corridonia rimane in dieci per l’espulsione di Agus. La squadra di mister Ciarlantini assorbe bene il colpo ed in merito il tecnico dice: “Abbiamo giocato una buona partita, anche se costretti a farlo in dieci effettivi in campo. Nel primo tempo la Sangiustese mi è sembrata più agile, questo era da aspettarselo”.  Natali, 39’, era bravo nel chiudere la strada a Ciucci. Caporaletti, 51’, crea scompiglio ma non concretizza. Occasione-gol per il Corridonia al 74’: Dell’Aquila mette Rosi nella condizione di tirare in porta dei sedici metri, centrale. Il portiere Palmieri mette la sfera in calcio d’angolo. Subito dopo  si innesta un contropiede per la Sangiustese, c’è un cross, Natali tocca il pallone che ricade a pochi metri dal numero uno del Corridonia, Morbidoni non trova di meglio che alzare la sfera sopra la traversa: ghiotta palla gol bruciata. Palmieri protagonista all’83’: Rosi prova a fare tutto da solo, dal vertice dell’area di sinistra, gran tiro, il numero uno dei calzaturieri onora la maglia mettendo la sfera in calcio d’angolo. La partita si chiude con un bell’intervento di Natali che mette la sfera in calcio d’angolo inchiodano il risultato sullo zero a zero.

il tabellino:

CORRIDONIA: Natali, Luciani, Martinelli, Agus, Amaolo, Pazzelli, Lucaroni, Trobbiani, Dell’Aquila (76’ Raffaeli), Nerpiti (54’ Barucca), Marasca (60’ Rosi). A disp.: Giri, Zuffati, Pandolfi, Taglioni. All.:Giovanni Ciarlantini.
SANGIUSTESE: Palmieri, Atitaliah, Carelli, Troli, Bagalini, Ciucci, Carlini (59’ Montanari), Avallone, Scotucci (46’ Caporaletti), Gentili (63’ Muzzi), Morbidoni. A disp.: Cicarini, Perta, Guardiani, Coccia. All.:Marcaccio
ARBITRO: Amadio di Ascoli Piceno (Romanelli-Ubaldi)
NOTE – Spettatori 200 spettatori con rappresentanza ospite. Espulso al 36’ Agus (Corridonia). Ammoniti: Amaolo, Carlini, Morbidoni, Bagalini. Angoli 5-3. Tempi di recupero:1’+4’.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X