Rsa San Ginesio, scontro Carancini-FdI:
«Solo chiacchiere e annunci»
«Intervento da giullare»

BOTTA E RISPOSTA - Scintille in Consiglio regionale dove l'esponente dem ha tacciato l'assessore Baldelli di fare propaganda: «È da luglio del 2021 che i cittadini e le famiglie attendono risposte». La replica di Livi e Borroni: «Un paroliere, la giunta regionale sta facendo in pochi mesi quello che Luca Ceriscioli non è riuscito a fare in 5 anni»
- caricamento letture
consiglio-regionale-marche

Il Consiglio regionale

Ricostruzione della Rsa di San Ginesio, Carancini interroga l’assessore regionale Francesco Baldelli: «Nessuna risposta e nessun passo avanti. Baldanzoso l’assessore continua a fare propaganda sulla pelle dei marchigiani annunciando grandi opere, ma senza soldi». Da Fratelli d’Italia gli rispondono Pierpaolo Borroni e Simone Livi: «Intervento giullaresco da paroliere del Pd».

Carancini

Romano Carancini, consigliere regionale del Pd

Il consigliere regionale Romano Carancini oggi in Consiglio ha pungolato la politica regionale sul tema dell’edilizia sanitaria e della ricostruzione e in particolare ha chiesto informazioni sui tempi per i lavori di ricostruzione della rsa di San Ginesio danneggiata dal terremoto. Ma secondo l’ex sindaco di Macerata quella dell’assessore è solo «propaganda sulla pelle dei marchigiani e sui temi dell’edilizia sanitaria e non solo – ha affermato Carancini – continui proclami, masterplan di grandi opere sanitarie e infrastrutturali ma, piccolo dettaglio, senza soldi. Convention per progetti acchiappa consensi che però non godono dei relativi finanziamenti, quindi chiacchiere, come avvenuto per la Val Potenza al teatro Lauro Rossi di Macerata qualche settimana fa. Oppure finanziamenti ottenuti dalle passate amministrazioni, come per il nuovo ospedale di Macerata, di cui l’assessore Baldelli si intesta senza ritegno un merito che non ha e quindi, di nuovo, solo chiacchiere».

«È da luglio del 2021 – ha aggiunto Carancini – che i cittadini, le famiglie di San Ginesio e dei territori circostanti attendono risposte dall’assessore Baldelli sui tempi di realizzazione dell’opera di ricostruzione della rsa di San Ginesio danneggiata dal sisma. Da luglio 2021 quando cioè, lo stesso baldanzoso assessore proclamò con fierezza che finalmente, grazie a lui, entro pochi mesi sarebbero partiti i lavori. Dopo un anno e mezzo neanche l’ombra di una gara per l’affidamento degli stessi lavori. Nessun passo in avanti. E soprattutto, anche oggi in consiglio regionale, nessuna risposta precisa all’interrogazione a mia prima firma sui tempi di partenza della ricostruzione di un presidio socio-sanitario così importante per quel territorio interno. Solo le solite chiacchiere».

LIVI-CIVITANOVA-01-300x450

Simone Livi consigliere regionale FdI

A Carancini rispondono il vicecapogruppo FdI Pierpaolo Borroni e Simone Livi: «L’arrampicatore sugli specchi, già sindaco poco rimpianto di Macerata, spende tutto l’astio ed il rancore nei confronti di chi, come l’assessore alle infrastrutture Francesco Baldelli, sta facendo in pochi mesi quello che la precedente giunta a guida Pd di Luca Ceriscioli non è riuscita a fare in 5 anni. Il suo sgangherato intervento all’assemblea legislativa odierna sulla rsa di San Ginesio, si trasforma così in una ghiotta occasione per esibire tutto il suo talento giullaresco nello sciorinare un ventaglio di deliranti considerazioni su presunti ritardi o sulla mancanza di finanziamenti. E così, il consigliere di minoranza Carancini, si è sbizzarrito a tirare in ballo l’ospedale di Macerata, che sarà nuovo senza essere un salasso per le casse pubbliche né per le tasche dei marchigiani, e addirittura la Val Potenza, dimenticandosi che quest’ultima è destinataria di un casello autostradale che sarà realizzato entro breve, proprio come annunciato nel convegno organizzato dalle associazioni di categoria del territorio il 20 gennaio scorso alla presenza di oltre 400 persone al teatro Lauro Rossi di Macerata».

inaugurazione-sportello-hera-borroni-via-carducci-civitanova-FDM-12-325x216

Pierpaolo Borroni, consigliere di Fdi

«Il punto di massima ilarità – continuano i due esponenti di FdI – è stato però raggiunto quando il consigliere di minoranza ha additato l’assessore regionale Francesco Baldelli come un “acchiappa consensi” nei confronti degli elettori maceratesi, mostrando la sua scarsa dimestichezza, non solo nel far di conto, ma anche in geografia, dimenticandosi che l’assessore alle infrastrutture e all’edilizia sanitaria risiede in ben altra provincia, quella di Pesaro Urbino. Comprendiamo lo sconcerto di chi vede la giunta Acquaroli impegnata a realizzare opere concrete, che per anni i compagni di un partito oramai allo sbando ha solo annunciato o affossato, come appunto la struttura di San Ginesio, che con il governo di centrodestra verrà finalmente alla luce. Non un perenne miraggio, come vuole la migliore tradizione dei parolieri targati Pd».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-

Come butta?
Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X