Incendio alla Rimel, in 5 comuni
lezioni sospese anche domani

ALLERTA - In via precauzionale niente scuola a Tolentino, a Casette Verdini di Pollenza, nella frazione di Sforzacosta di Macerata, a Corridonia (Colbuccaro e Campogiano) e a Urbisaglia. Primi risultati dell'Arpam attesi per domani
- caricamento letture
incendio-rimel10-650x433

Il sindaco di Macerata e presidente della Provincia, Sandro Parcaroli e l’assessore Paolo Renna

 

di Gianluca Ginella

Lezioni sospese anche domani a Tolentino, Pollenza (nella frazione di Casette Verdini), Macerata (nella frazione di Sforzacosta), Urbisaglia e Corridonia. La decisione è stata presa dopo la riunione che si è svolta questo pomeriggio iniziata alle 17 alla prefettura di Macerata in seguito all’incendio alla ditta Rimel di Casette Verdini di Pollenza. Per domani alle 12 sono attesi i primi risultati dell’Arpam che sta monitorando se vi sia stato inquinamento.

La prefettura oggi ha fatto una serie di raccomandazioni per alcuni comuni che si trovano nelle zone più a ridosso dello stabilimento. Macerata, Pollenza, Urbisaglia, Tolentino, Corridonia. E sono uscite ordinanze di questi comuni in cui viene fatto divieto di consumare ortaggi a foglia larga, e obbligo di ricovero degli animale da cortile. Tra le raccomandazioni: usare mascherine all’aperto, evitare di fare sport e attività all’aperto, e tenere le finestre chiuse.

RIMEL_FF-12-650x434«Siamo in una fase di attenzione – spiega l’assessore del comune di Macerata, Paolo Renna -, tutti i provvedimenti sono stati presi in via precauzionale. C’è una gran mole di lavoro e siamo tutti pronti e operativi. La situazione dicono i vigili del fuoco è completamento sotto controllo e questo è importante. Per ora siamo in attesa dei risultati delle analisi. Abbiamo dei rilevatori a Collevario e non hanno rilevato nulla di anomalo».

A Macerata saranno chiuse le scuole d’infanzia “Liviabella” e primaria “Natali” e il nido d’infanzia “Bimbomania”. Inoltre nell’ordinanza del Comune è fatto divieto di consumo di ortaggi a foglia larga e di foraggi raccolti nelle zone vicine all’incendio e obbligo di ricovero degli animali da cortile.

RIMEL_FF-5-650x434A Pollenza il sindaco ha chiuso le scuole «a Casette Verdini, la primaria e la scuola d’infanzia e i tre asili nido – dice il primo cittadino, Mauro Romoli -. Anche le attività (industriali e artigianali) che si trovano nell’arco di un chilometro resteranno chiuse domani».

Il sindaco di Tolentino, Mauro Sclavi, ha annunciato che saranno chiuse le scuole di ogni ordine e grado nel suo comune.

A Corridonia domani saranno chiuse le scuole nella frazione di Colbuccaro (scuola d’infanzia e primaria di Colbuccaro, scuola infanzia di Campogiano). «Si tratta di una decisione in via precauzionale – dice il sindaco Giuliana Giampaoli – perché al momento non sono emersi elementi da far destare preoccupazione».

LE ORDINANZE – Per Macerata, a Sforzacosta è fatto divieto di consumare ortaggi a foglia larga e foraggi raccolti nella zona. C’è inoltre l’obbligo di ricovero degli animali da cortile. A Tolentino c’è il divieto della raccolta e del consumo a scopi alimentari degli ortaggi a foglia larga e il divieto di pascolo e razzolamento degli animali da cortile. A Corridonia divieto di raccolta e consumo degli ortaggi a foglia larga nella frazione di Colbuccaro e zone vicine, l’obbligo di tenere chiusi gli animali domestici, il divieto di raccolta dei foraggi, l’obbligo di copertura dei foraggi stoccati all’aperto. A Pollenza è stato fatto divieto di consumare frutta e ortaggi provenienti dall’intero territorio comunale e di tenere chiusi gli animali da cortile.

incendio-rimel11-611x650



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-

Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X