Cda del Paolo Ricci,
FI chiede di ripetere le votazioni

CIVITANOVA - Dopo il voto in Consiglio sull'azienda pubblica, Forza Italia parla di vizio formale e chiede di rifare tutto. «La prossima settimana ci riuniremo come partito per decidere le iniziative da intraprendere»
- caricamento letture

 

presentazione-lista-forza-italia-giannoni-civitanova-FDM-6-325x217

Paolo Giannoni

Caos Paolo Ricci e maggioranza spaccata: Forza Italia chiede di ripetere le votazioni per permettere all’azienda pubblica di Civitanova di operare con un sostegno condiviso.

«È unito e compatto il partito di centrodestra – si legge nella nota firmata dal coordinatore cittadino Paolo Giannoni -, anche in accordo con i vertici provinciali e regionali, nel considerare non valide le votazioni per la nomina del direttivo alla guida del Paolo Ricci, struttura centrale per l’intera città».

Durante l’ultimo consiglio comunale infatti si sarebbe innescato un cortocircuito che ha impedito che si arrivasse alle votazioni in maniera univoca. «La posizione di Forza Italia è chiara – spiega Giannoni -. Riteniamo che sia giusto ripetere la votazione del punto a causa di un vizio formale. Il Paolo Ricci svolge una funzione basilare nei servizi sanitari e sociali, è importante che il prossimo Cda nasca seguendo la metodologia che è stata sempre adottata in passato, a prescindere dai nomi emersi nelle votazioni di ieri».

La compagine azzurra assicura «Nessuna prova di forza, non è nel nostro stile. Forza Italia è da sempre a favore dell’unità, non delle divisioni. Semplicemente nei giorni scorsi avevamo chiesto un incontro con tutte le forze politiche e civiche di maggioranza per arrivare a delle nomine condivise, per manifestare unità di intenti. Purtroppo quell’incontro non c’è stato e quindi non ce la siamo sentita di votare un punto su cui non si era discusso adeguatamente».

consiglio-comunale-claudio-morresi-civitanova-FDM-14-325x217

Claudio Morresi

«Il nostro consigliere si è alzato sperando che ci sarebbe stato un nuovo confronto con il resto della maggioranza – aggiunge il vicesindaco Claudio Morresi – Ovviamente anch’io la penso così ma non sono uscito dall’aula perché, in quanto assessore, non avrei comunque potuto votare».

«Inoltre, perplessità sono sorte anche per la composizione del nuovo Cda, in cui non risulta rispettata la norma della parità di genere visto che è costituito da quattro uomini e una donna – conclude Giannoni -. Non c’è urgenza per queste nomine. L’attuale Cda può rimanere in carica fino all’insediamento del nuovo, non ci sono scadenze imminenti. Vista la situazione non ancora definita sarebbe stato più opportuno rimandare il punto. Nessuna nomina per il Cda del Paolo Ricci è stata indicata da Forza Italia. La prossima settimana ci riuniremo come partito per decidere le iniziative da intraprendere».

Prove di forza in Consiglio, il Paolo Ricci fa saltare gli equilibri: si vota senza Fdi poi salta la seduta



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-

Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X