La mozione dei Democrat:
«Nei parchi realizzate zone
con giochi accessibili a tutti»

MACERATA - Primo firmatario dell'atto il consigliere comunale Andrea Perticari, la richiesta è quella di utilizzare i fondi in arrivo anche per rendere fruibili a tutti i parchi e le aree verdi di proprietà del Comune
- caricamento letture
Andrea Perticarari

Andrea Perticarari

Primo firmatario Andrea Perticarari, il gruppo consiliare Democrat ha appena presentato una mozione al presidente del Consiglio comunale per impegnare  l’Amministrazione Comunale «a prevedere, nei parchi cittadini o almeno in qualcuno di questi, nell’ambito della manutenzione ordinaria e/o straordinaria, la realizzazione di apposite zone con giochi accessibili e inclusivi». 

Detto in premessa che il diritto al gioco appartiene a tutti, il consigliere comunale del Partito democratico Andrea Perticarari osserva che « il Comune di Macerata possiede un vasto patrimonio di parchi pubblici dislocato nei quartieri della città, ma che all’interno di essi sono rarissimi i casi di giochi per bambini accessibili ed inclusivi per tutti i bambini».  che «lo Statuto Comunale all’art. 2 comma V prevede che l’azione amministrativa comunale sia finalizzata alla “rimozione delle cause di emarginazione e degli ostacoli di ordine economico e sociale, con particolare attenzione alla tutela della maternità, dei minori in condizione di disagio, degli anziani e delle persone disabili, creando una città accessibile attraverso una rete di servizi ed interventi che facilitino l’integrazione sociale e ne accrescano le opportunità lavorative in un sistema globale ed integrato di sicurezza sociale e di tutela attiva delle persone, anche in collaborazione con gli organismi di volontariato» che «più volte l’Amministrazione ha pubblicamente affermato di aver pensato ad un piano di investimenti pluriennale per la manutenzione ordinaria e straordinaria al verde pubblico e per adeguamento arredi e attrezzature dei parchi pubblici, deve essere considerato fondamentale poter offrire, nei parchi cittadini, spazi di gioco inclusivi dedicati ai bambini, che facilitino le relazioni fra bambini con attitudini e capacità diverse, favoriscano il gioco di gruppo e siano per questo dotati di giochi e attrezzi accessibili a tutti, la realizzazione di aree gioco inclusive oltre a favorire il gioco per tutti, può diventare un ottimo elemento di facilitazione per costruire relazioni tra genitori, famiglie, opportunità di socializzazione »

. Il passaggio finale della mozione Dem: «la corretta progettazione degli spazi di gioco, proprio per le diverse forme di disabilità (motoria, sensoriale, psichica o cognitiva) deve essere sviluppata attraverso una specifica progettazione che includa assistenti sociali, psicologi e il mondo associativo».

(L. Pat.)

Cinque interrogazioni, sette delibere e quattro mozioni: torna il Consiglio



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =