Sandro Scipioni anticipa tutti,
è lui il primo candidato sindaco

ELEZIONI - Già consigliere per due legislature, scende in campo con la civica Corridonia Rinasce: «La mia è una candidatura di servizio, basata sulla competenza e sull'amore per la città, aperta al dialogo, al confronto e alla partecipazione vera dei cittadini»
- caricamento letture
sandro_scipioni-e1358597080771-300x263

Sandro Scipioni

 

Corridonia ha il suo primo candidato sindaco. A scendere in campo, anticipando tutti i possibili avversari, è Sandro Scipioni. Tre lauree, già coordinatore del Centro dialisi di Macerata-Tolentino e responsabile organizzativo Dipartimento specialità mediche dell’Area Vasta 3, presidente dell’Ordine degli infermieri dal 2009 al 2017, Scipioni è stato consigliere per due legislature: dal ’90 al ’94 e nell’amministrazione Calvigioni dal 2012 al 2017, prima in maggioranza e poi all’opposizione.  E’ stato anche il primo presidente della del locale gruppo di Protezione civile e da presidente di Commissione ha scritto il primo statuto comunale. Ha deciso di mettersi in gioco con la civica “Corridonia Rinasce”. 

«La mia è una candidatura di servizio – spiega – basata sulla competenza e sull’amore per la città di Corridonia, aperta al dialogo, al confronto e alla partecipazione vera dei cittadini sulle questioni principali, per una rinascita civica cittadina». Scipioni nel corso della prossima settimana presenterà ufficialmente la sua candidatura.

Anche a Corridonia, dunque, si sono aperti i giochi che porteranno in primavera al rinnovo dell’amministrazione e del Consiglio comunale. Sul fronte dell’attuale maggioranza, il sindaco Paolo Cartechini ancora non ha sciolto le riserve per la ricandidatura. In caso contrario, a raccogliere le redini potrebbe essere il vice Manuele Pierantoni. Per quanto riguarda, invece, i gruppi di opposizione, proprio ieri i portavoce Nelia Calvigioni (Vivere Corridonia), Matteo Ceschini (Corridonia Futura e Corridonia Domani), Francesco Calia (Cambiare Corridonia) hanno annunciato l’intenzione di dar vita a un progetto a quattro. Resta da capire, chi in questo caso, possa ricoprire il ruolo di candidato sindaco. La più papabile, tra i tre, sembra senza dubbio l’ex sindaco Calvigioni (record di preferenze nel 2017) che dopo essere stata “cacciata” da Cartechini come presidente del Consiglio ha iniziato un’opposizione senza sconti alla sua ex maggioranza.  Sempre che i quattro gruppi d’opposizione non decidano di allearsi o confluire nel nuovo progetto targato Scipioni. 

(Gio. Def.)

Un progetto unitario per 4 gruppi consiliari



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni = 1