Droga tra i politici, Pd a Saltamartini:
«Promuova screening in Regione»

L'ALLARME - L'assessore alla Sanità ha sollevato la questione durante un incontro a Corridonia. Il gruppo regionale del Partito democratico gli chiede di fare controlli costanti su giunta e consiglieri
- caricamento letture
saltamartini-droga

L’intervento di Filippo Saltamartini durante l’incontro a Corridonia

 

Consumo di droga tra i politici, il Pd all’assessore Filippo Saltamartini: «Promuova un costante screening antidroga sui componenti della giunta e del consiglio regionale». Il gruppo regionale del Partito democratico interviene dopo che Saltamartini, nel corso di un incontro per parlare di droga che si è svolto a Corridonia il 15 ottobre, aveva detto: «una bella fetta della classe politica si fa di stupefacenti». Una affermazione che l’assessore ha fatto nel corso della serata organizzata dall’associazione La Rondinella, presieduta da Gaetano Angeletti, e a cui hanno preso parte, come relatori, l’ex questore di Macerata Antonio Pignataro, don Antonio Coluccia, sacerdote a San Basilio a Roma, l’avvocato Giuseppe Bommarito, presidente dell’associazione «Con Nicola, oltre il deserto dell’indifferenza». Dopo l’affermazione di Saltamartini, riportata da Cronache Maceratesi, il Pd lo invita ad agire. «Saltamartini non può continuare a lanciare il sasso e nascondere la mano. Per formazione e rispetto dei ruoli, siamo abituati ad ascoltare sempre con grande attenzione ciò che le istituzioni affermano: se l’assessore regionale alla Sanità dice che molti politici fanno uso di stupefacenti, prendiamo per fondato e giustificato il suo allarme e gli chiediamo di intervenire concretamente per fugare ogni dubbio sull’integrità della classe politica della Regione, promuovendo da subito e per tutto il resto della legislatura un costante screening antidroga sui componenti della giunta e del consiglio regionale». Il Pd a questo punto aggiunge: «l’assenza di un’azione conseguente alla sua denuncia minerebbe pesantemente non solo la credibilità sua, dell’intera giunta regionale e della sua maggioranza, ma comprometterebbe irrimediabilmente anche il rapporto di trasparenza e lealtà tra i cittadini e la Regione».

 

Saltamartini: «Una bella fetta di politici si fa» La provocazione di Bommarito «Test antidroga ai consiglieri regionali»

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X