Avis, l’ex presidente Seri
scelto alla guida
del Collegio nazionale probiviri

È LA PRIMA VOLTA che questa carica viene ricoperta da un maceratese. Eletti anche due consiglieri marchigiani, Massimo Lauri e Alice Simonetti
- caricamento letture

 

seri2-308x400

Manuel Seri

 

Già stimato presidente dell’Avis comunale di Macerata per ben 11 anni, dal 1999 al 2010, Manuel Seri ha ottenuto un importante riconoscimento: la nomina a presidente del Collegio nazionale dei probiviri dell’Avis. L’avvocato maceratese, 66 anni e donatore attivo nel capoluogo, andrà a ricoprire la prestigiosa carica nel più alto organo di giustizia interna nella struttura piramidale avissina. Mai finora Macerata aveva avuto una figura chiamata a ricoprire questo ruolo nazionale. Si tratta inoltre della prima volta in assoluto per la regione. Negli stessi giorni l’Avis Marche, ancora per la prima volta, si trova a contare tra le sue file due consiglieri nazionali: Massimo Lauri e Alice Simonetti. In passato la regione ne ha sempre avuto solo uno.

Manuel Seri da 8 anni era componente supplente del Collegio nazionale dei probiviri, quindi nelle ultime elezioni svoltesi da remoto è stato prima eletto componente effettivo e poi nominato presidente. «Sono felice, la nomina è motivo di orgoglio – ha commentato Seri -. Questo consenso riscosso è molto importante. Mi rendo conto che avrò un compito di grande responsabilità, il lavoro non è poco perché le controversie non mancano. Certamente sarà interessante dal punto di vista giuridico, i nostri interventi non saranno vincolanti, tuttavia sarà una giurisprudenza orientativa. Ringrazio l’Avis comunale di Macerata che ha caldeggiato la mia candidatura a componente effettivo. Il nuovo presidente Gaetano Ripani è una persona che si impegna molto per l’associazione e ha tutte le qualità per gestire al meglio l’Avis».

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X